Visualizzazione post con etichetta cittadini di serie A e di serie B. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cittadini di serie A e di serie B. Mostra tutti i post

29/01/18

quando un popolo che ha subito la shoah l'applica a gli altri . ma che lo dice viene bollato di antisemitismo

sul  gruppo  ho postato    questo post  (  che  trovate  anche qui    quindi pote pure  saltarlo    se  volete  )

perchè anche se è una rottura di ... e un a ipocrisia celebro la giornata del 27 gennaio per .... continua qui http://bit.ly/2DWpBWw

ora  mi  ha risposto  , secondo  me   concordando    con la lapide  sopra  riportata  . perchè  stanno facendo la stessa    cosa   che   fu fatta loro  nel corso dei milleni.  Questo  è il ringraziamento   per   avergli dato una  nuova patria    ovvero lo stato  d'israele  .

Alessandro Bianchi

A PROPOSITO DI LEGGI RAZZIALI

E DI RAZZISMO







Si fa un gran parlare delle leggi razziali promulgate in Italia 80 ANNI FA. Ma perché nessuno parla delle leggi vigenti OGGI nello stato di Israele?Il sistema giuridico israeliano si basa su due categorie di cittadinanza. La categoria A vale per gli «ebrei» cui la legge conferisce un accesso preferenziale alle risorse materiali dello Stato e ai servizi sociali. La categoria B, riservata ai cittadini israeliani di origine palestinese (circa due milioni, cioè il 22% della popolazione), è discriminata dalla legge che le vieta la parità dei diritti, compresi quelli di accesso alla terra e all’acqua.Salim Joubran, giudice della Corte suprema israelian

a ha dichiarato: «I cittadini arabi dello Stato vivono in una realtà di discriminazione. Ci sono divari nell’educazione, nell’impiego, nell’assegnazione di terreni per le costruzioni, ...».Un rapporto dell’ONU (del 15 marzo 2017) accusa Israele di aver «stabilito un regime di apartheid e di praticare un sistematico regime di dominazione razziale».Ma già.... quello è il «popolo eletto»