Visualizzazione post con etichetta clericofascisti. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta clericofascisti. Mostra tutti i post

06/09/17

si puo' essere cristiani e fascisti o I CRISTIANI DEVONO CONDANNARE IL FASCISMO ANCHE DAL PULPITO ? dipende da come vedi il mondo tutto dipende

dopo la lettura  di  http://www.mistocolvitto.it/2017/01/10/ " i cattolici tradizionalisti anti immigrazione fanno un bliz contro famiglia cristiana"da  cui  ho preso la  foto  che  trovate  sotto  al centro

  dal titolo    alla  marzullo    ecco la mia risposta



dipende  se  si usamo le  vecchie , a volte  esse  sono ancora  attuali ,     terminilogie    come
dalla voce https://it.wikipedia.org/wiki/Fascismo_clericale


Il clerico-fascismo (o fascismo clericale) è una locuzione della dialettica politica, usata in Italia a partire dai primi anni venti del XX secolo 

Con essa si intendono propriamente le spinte interne al movimento fascista ed agli ambienti della Chiesa cattolica che separatamente operavano nei rispettivi organismi tendendo ad un avvicinamento fra le due entità, prima di giungere ad un vero e proprio mutuo riconoscimento.Dell'espressione è stato fatto anche uso traslato, ad indicare supposti favoritismi politici o materiali dello stato verso la Chiesa cattolica. Vi è stato inoltre chi ha utilizzato la locuzione per definire con essa altri generi di fusione o comunque estrema prossimità di regimi non considerati liberali con le gerarchie ecclesiastiche.Il termine è anche usato spregiativamente a connotare azioni od indirizzi della Chiesa cattolica politicamente giudicati "fascisti", nell'accezione più vasta (in genere in senso di illiberalità, antidemocraticità ed anticomunismo ) di quest'ultimo termine [.....]Il concetto di fascismo clericale è respinto da alcuni studiosi e il termine è controverso dato che alcuni storici hanno distinto il "fascismo dinamico" dal "conservatorismo clericale". Successivamente si riferisce ad aree del cattolicesimo di destra come l'Opus Dei in antagonismo al cattolicesimo di sinistra come l'attuale Compagnia di Gesù.


per chi  volesse   saperne di  più o  approfondire  tale  argomento  consiglio   questo articolo interessante   su https://forum.termometropolitico.it

 ma  secondo   questo articolo     de http://www.libertaegiustizia.it/2017/09/06/ messo   sulla   niostra pagina  facebook    da  Daniela  Tuscano    sembrerebbe  il  contrario 

I CRISTIANI DEVONO CONDANNARE IL FASCISMO ANCHE DAL PULPITO




Intervistato dalla collaboratrice de il fatto quotidiano.it Emilia Trevisani, fuori dalla chiesa di   a Pistoia, un giovanotto di Forza Nuova ha affermato che “un fascista è un buon cattolico”. Cosa intenda per cattolico non so e non mi interessa sapere.
I cristiani devono condannare il fascismo anche dal pulpito
Quel che è certo, è che un fascista non può essere cristiano, se essere cristiano vuol dire vivere l’ insegnamento di Cristo. Il cristianesimo afferma che esiste un solo Dio, ama la libertà politica e morale, predica la carità, la pace, la fratellanza degli esseri umani, l’ uguale dignità di tutti; il fascismo eleva lo stato totalitario a divinità da adorare, detesta la libertà politica e morale e la vuole piegata all’ esigenza superiore della disciplina imposta con la forza, disprezza la carità (leggete cosa scriveva Giovanni Gentile), ama la guerra come esperienza mistica nella quale eccelle la forza degli individui e dei popoli, disprezza i deboli, farnetica di razze superiori (destinate a comandare) e razze inferiori (destinate a obbedire).Se il fascismo è anticristiano, segue che dovere dei cristiani è combattere il fascismo con tutte le loro forze come fecero le migliore coscienze cristiane negli anni del regime. Ma allora, caro don Massimo Biancalani, perché, se la notizia è vera, ha stretto la mano ai fascisti che erano venuti nella sua chiesa a controllare le sue parole? Mi creda, le rivolgo questa domanda con il massimo rispetto per la sua persona e la massima ammirazione per la sua opera di accoglienza nei confronti dei migranti. Ma perché non ha severamente condannato dal pulpito chi è venuto nella sua chiesa per intimidire? Cristo ha cacciato i mercanti dal tempio a frustate. Mi pare fuor di dubbio che i mercanti siano meno detestabili dei fascisti. Perché non ha intimato loro di uscire dalla chiesa?Stringere la mano è un gesto di stima e di pacificazione, mi pare. In che senso li stima, e che pacificazione vuole ottenere con quella gente?Il vescovo di Pistoia Fausto Tardelli ha inviato il vicario generale don Patrizio Fabbri a celebrare messa insieme a don Massimo Biancalani. Ottimo gesto di solidarietà; merita plauso incondizionato. Ma forse è necessario un gesto ancora più eloquente che faccia intendere a tutti che la Chiesa di Roma è antifascista e non è disposta a tollerare intimidazioni di nessun genere. Il Vaticano è stato complice del fascismo. Come capo della cristianità papa Francesco ha il dovere di chiedere scusa per quello che fece il suo predecessore Pio XI .Deve parlare dall’ alto della sua carica e del suo indiscusso prestigio personale. Se ci sarà un’ altra intimidazione nei confronti di un sacerdote, vada di persona e pronunci parole che nessuno possa dimenticare. Dica semplicemente: ‘se siete cristiani non potete essere fascisti’.Imparate, amici cristiani, dalla storia. Il 23 agosto del 1923 i fascisti assassinarono don Giovanni Minzoni, parroco di Argenta. Il suo Cristo stava dalla parte degli uomini che chiedevano giustizia. Nessuno, tanto meno i fascisti, poteva dargli lezioni di patriottismo. Servì nella Prima Guerra Mondiale come cappellano militare, e nonostante la terribile prova continuò a intendere la parola di Cristo come un insegnamento di libertà e di democrazia. A guerra finita, intervenne alle onoranze ai caduti con la sua medaglia d’argento al valore sul petto, non per alimentare lo spirito di vendetta, ma per rendere santo il loro sacrificio. Proprio perché era vero cristiano e vero patriota, Don Minzoni era antifascista. Era la sua coscienza cristiana ad imporgli di stare dalla parte della libertà, senza incertezze.Per queste sue idee i fascisti lo massacrarono. Papa Pio XI , se avesse avuto un briciolo di coscienza cristiana, avrebbe dovuto presenziare al funerale di don Minzoni e lanciare la scomunica sugli assassini e sui mandanti. Invece, non si fece vivo neppure l’ arcivescovo di Ravenna, monsignor Antonio Lega. Mandò a rappresentarlo un suo segretario.So bene che non siamo nel 1922, e che non esiste un pericolo imminente di eversione fascista. So anche il nuovo fascismo potrebbe rapidamente rafforzarsi sfruttando la diffusa sfiducia nel parlamento e nella classe politica, l’ odio verso i migranti, il razzismo, il desiderio di avere un capo che comandi senza limiti, la frustrazione di tanti giovani per la propria condizione sociale, la convinzione che i grandi valori politici siano ormai una zavorra del passato, la quasi totale perdita di memoria storica. In Italia non si può scherzare con i fascisti e considerarli dei poveri imbecilli. Dall’intimidazione alla violenza il passo è breve.
(*) L’autore è professore emerito di Teoria politica all’Università di Princeton e all’Università della Svizzera Italiana a Lugano. 
 trattto  da il fatto Quotidiano, 4 settembre 2017

 io dico  che  sonbo  validi entrambi   perchè     come  ho   risposto  nel tirtolo    

  con questo  è  tuitto alla  prossima  

04/02/16

Padre Livio Fanzaga: “Cirinnà? Arriverà anche lei ai funerali. E’ la Babilonia”. Che simboleggia la meretrice e Kiko Arguell “Il femminicidio è colpa delle donne che non amano i mariti”

Capisco  l'ipocrisia  (   per  la maggior  parte   dei casi   esperienze  personali   con risma  di tale gente ma questi discorsi  cosi carichi d'odio  , No  .  questi  non sono il veri cattolici \ cristiani  o  comunque veri credenti .
E mi  che ne  ho sentito , letto   di discorsi ed  atteggiamenti  reazionari  , di scomuniche  , ecc  ma   non mi è mai capitato   da  bocca  di  un cattolico    arrivare  ( neppure  l'altro reazionario come Mario Adinolfi   almeno   finché  è rimasto tra  i  miei  contatti  di  facebook )  ad  insultare   ed  augurare la morte  ad  una persona " avversaria "  delle tue idee





dopo la battuta idiota ed offensiva di Gasparri   contro il  quale    Il parlamentare pentastellato Matteo Dall’Osso, due giorni fa ha pronunciato in Aula, alla Camera,"una dura reprimenda "indirizzata al senatore di Forza Italia, che all’inviato Enrico Lucci de Le Iene (Italia Uno) aveva dato dell’handicappato. “  ecco altri due coglioni  . 
il primo   è Padre Livio Fanzaga  di radio maria


IlFattoQuotidiano.it / ilFattoTV / Radio e TV

3 febbraio 2016 | di Gisella Ruccia
Padre Livio Fanzaga: “Cirinnà? Arriverà anche lei ai funerali. E’ la Babilonia”. Che simboleggia la meretrice


Nuova invettiva pronunciata da padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, contro la legge sulle unioni civili, discorso condito da frasi choc indirizzate alla senatrice Monica Cirinnà. Se la settimana scorsa il religioso negava il suo aiuto alla parlamentare in vista del giudizio del Padre Eterno, stavolta, commentando un editoriale al fiele di Mario Adinolfi, lancia la sua scomunica definitiva. Il religioso, in primis, la paragona alla “Babilonia del capitolo 17 dell’Apocalisse”, immagine che simboleggia la’ madre delle meretrici e delle abominazioni della Terra’, la ‘grande prostituta’. “La Cirinnà, questa qui” – prosegue padre Livio - “adesso brinda alla vittoria con Prosecco. Signora, arriverà anche ai funerali. Stia tranquilla. Glielo auguro il più lontano possibile. Ma arriveranno anche quelli”. Da Monica Cirinnà il j’accuse di padre Livio si allarga a donne “travianti” come Francesca Pascale, compagna di Silvio Berlusconi, definita“esponente della lobby Arcigay”: “Avete capito questa qua? Anche questa qua… niente, sono le donne. Sono le donne in prima fila che vogliono i matrimoni gay. Si vede che si sono stufate degli uomini. Non so io cosa vogliono. Rifilano gli uomini agli uomini. Brave, brave“. Il sacerdote, che si definisce “patriota italiano”, a un certo punto lancia un segnale di pace: “Io non ce l’ho con nessuno, voglio solo salvare l’Italia da questa vergogna. Se quelle medesime persone, compresa la Cirinnà, cambieranno parere, assicuro loro la recita di una coroncina, perché così possono andare in paradiso“. I toni di padre Livio poi ritornano irrimediabilmente catastrofisti. Menziona Satana, cita gli “alambicchi del cornuto” e invita i “traditori cattolici del Parlamento” a pentirsi, scomodando la figura di Giuda Iscariota: “Voi però non andate a impiccarvi, mi raccomando. Andate ai piedi della croce a dire “mea culpa, mea culpa, mea culpa”“

   È bufera su padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, per le parole rivolte nei confronti di Monica Cirinnà, relatrice del ddl sulle unioni civili. La frase è stata riportata sulle pagine Facebook degli attivisti per le Unioni civili e ha sollevato l'indignazione degli utenti . eccone alcuni tratti  da  http://video.repubblica.it/ alcuni condivisibili  altri menoma  rispettosi   . 





Mario Zonca
Una frase, sicuramente infelice. Ma il senso mi pare, in considerazione che parla dell'Apocalisse di Giovanni, "Verrà il giorno del giudizio". Detta così, non avrebbe sicuramente sollevato alcuna polemica.

10 minuti fa
james54
Arriverà il funerale di tutti , compresi i signori in costume che pretendono di essere ministri di Dio e che Dio non lo conoscono nemmeno lontanamente , il Signore sarà clemente anche con loro .
Comunque , signore , ci sono molte notizie interessanti , come l'ultimo dei preti pedofili arrestato dai carabinieri in settimana...
11 minuti fa
essevi
Indignata di cosa la signora cirinnà? Del fatto che prima o poi morirà? Il più tradi possibile, ma è inevitabiole che anche lei morirà.

Ads by AddonjetAd Options
13 minuti fa
sergioriti
Questa, come tutte le altre manifestazioni contro,  è pura omofobia.
La nascondono con richiami religiosi, pareri  medici, problemi costituzionali e mille altri problemi che non esistono.  Ma la verità pura e semplice è che non vogliono riconoscere l'esistenza dell' omoaffettività e tantomeno dare dei diritti. protesterebbero di meno se gli omosessuali fossero internati.
19 minuti fa
deepblu65
e bravo LIvio Fanzaga ( non lo chiamo padre non ne ha la statura) vorrei sentirlo cosa dice a proposito dell? ex don INZOLI famoso don Mercedes ,  e porti rispetto , un enorme esame di coscienza..........per favore.......basta!!!!
26 minuti fa
scecspir
In passato ad un radioascoltatore che si diceva felice pur non credendo, P. Livio ha augurato il cancro, pensando che se ciò si fosse realizzato l'ascoltatore si sarebbe converrtito.
Da cattolico penso che P.Livio faccia "danni", allontanando più che avvicinando alla Fede. Credo che le autorità ecclesisitiche non dovrebbero più permettergli di parlare in pubblico.
27 minuti fa
maremmazoppa
Ha perso il lume della ragione, se mai l'ha avuto e  visto il suo stato clericale temo di no.
Lunga vita a Livio Fanzaga (senza il padre perchè non lo merita) .
Oltretutto non è neanche originale, infatti già un Vescovo ha augurato la morte di Papa Francesco .
Dalle vostre parti la morte ha più vitalità della vita stessa ! 
29 minuti fa
enzavale
alla faccia dei cristiani-cattolici!
meglio l'ateismo mille volte!!
2 ore fa
Lucia valbella
Un'altro cattolico non cristiano. Questi cattolici che si sentono superiori, che non seguono il Vangelo.
E Gesù è morto anche per loro. Onestà cattolici non cristiani. Anche il suo funerale un giorno arriverà. Anche lei è un povero mortale. Amen.
3 ore fa
albertino07
tanta rabbia e collera...........
3 ore fa
unodeitanti100
Niente da fare,  ogni religione ha i suoi fanatici, quando parliamo di quelli dell'islam non ci dovremmo mai dimenticare quelli di "casa nostra".
Anche qui non siamo secondi nessuno.

 il  secondo è  Kiko Arguello, tra gli iniziatori del movimento cattolico conosciuto come Cammino neocatecumenale che ha partecipato lo scorso sabato 20 giugno al Family Day di Roma, durante il quale ha parlato 





del fenomeno del femminicidio fornendone una spiegazione che sta facendo discutere. Secondo Arguello, infatti, quando un uomo non si sente amato «il primo moto che sente dentro è di uccidere» la donna che lo ha abbandonato.


Archivio blog