Visualizzazione post con etichetta facebook. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta facebook. Mostra tutti i post

10/03/19

smontiamo una news errata non era un insegnate che aspetta un bambino da un 14 enne ma un infermiera che aiutava il ragazzo in inglese

smontiamo una notizia errata .Ed   Aggiungiamo ulteriori chiarimenti al mio precedente post \ commento https://bit.ly/2TAppnX   la  vicenda  già   di  per se  squallida per la troppa differenza d'età quasi 30 ., sia perchè il ragazzo non era consenziente , ma era indotto a fare sesso . e quindi c'è a differenza di quello che dicevo precedentemente  su  fb  (   trovate  nelle righe  precedenti  l'url  )  c'è   un reato ed un abuso un caso di pedofilia al femminile oltre  una  errore      una non  verifica    o  fake  news  come  si direbbe    rispetto   ala  notizia  riportata  da  tutti i media    e siti internet  .

ecco  come  sarebbero  verosimilmente   i  fatti  

da  https://www.tecnicadellascuola.it/

Non era una prof, ma un’infermiera che aiutava il ragazzo in inglese

 



“La signora non lavora a scuola, ha 35 anni, è sposata e ha un altro figlio di 7, di professione fa l’infermiera”, lo precisa Il Corriere della Sera, che però conosce bene le lingue straniere e per questo un anno e mezzo fa aveva iniziato a fare delle ripetizioni d’inglese al ragazzino oggi quattordicenne, a cui poi avrebbe rivelato di aver avuto il figlio da lui”.Vicenda squallida
Dunque si chiarisce una vicenda “squallida” nella quale sono state coinvolte due famiglie travolte, come spiega l’avvocato della donna, da un tormento morboso manifestato attraverso un diluvio di foto e di messaggini dal contenuto a quanto pare inequivocabile, spediti dall'infermiera.
Infermiera con conoscenze di inglese
Si parla infatti di «escamotage» continui con i quali la signora tentava di tenere legato a sé l’adolescente, sempre più provato dall'insistenza della sua insegnante che poi era infermiera con qualche conoscenza di inglese. 
«Chiaramente la donna era innamorata del ragazzino».

E  qui   Nessuna prof coinvolta . Lasciamo questa storia, ripresa  << solo per precisare che nessun personale della scuola, nessuna insegnante >>  come   afferma il  sito  <<  era coinvolta, così come tutte le agenzie invece l’avevano  erroneamente  passata  >>

20/10/18

non sapevo che smontare i miti e fare politica e non politika fosse una vergogna

 canzone     suggerità  e  colonna  sonora  del post




il monologo di  Vincenzo Salemme  preso  da   un recente  post  condivisdo  sulla mia bacheca  di  facebook   capita  a proposito  per  raccontarvi  due  post   avvenuti  su facebook  : 
 il primo privato   ,  il secondo  di  una mia  amica  ma che  rappresenta il mio modo di pensare ed  mi permette  di spiegare meglio , anch e se  è  e già presente  nelle FAQ  la  differenza  tra politika  ( scritta    volutamente  con la  k  per  indicare  i politicanti  ed  i politici di professione  )  ed  politica ( politica  della  gente     , politica  dal  basso ed  apartitica   ) .
Ma  andiamo  con ordine   . IL primo è un litigio  con la  mia  vecchia  amica  e  compagna di  viaggio e  di strada    ventennale  conosciuta    sul news  groups  ( NG  )  ormai scomparso  it.discussioni.censura       Antonella Serafini    di www.censurati.it
Il  litigio è  avvenuto coem potete  notare  dala  discussione    su fb  e  poi su wtzap     per  un motivo  banale   e  se   vogliamo     ridicolo  secondo  me    ma   in realtà    divergenza  di vedute     capita     su    quello  che  inmedia  embed      e  la  volgata  comune  considera    un eroe  antimafia   facdendo passare    il  secondo  piano    le  sue  ambiguità       nel   arrivare  alla  lotta  al crimine   e  alla  giustizia . 


Giuseppe Scano
19 h
YouTube
 · strano che il capitano ultimo ( Antonella Serafini ) lo abbia ossannato

Antonella Serafini VergognatiGestireMi piace




Rispondi17 h

Giuseppe Scano Antonella Serafini perché solo perché ho espresso un dubbio?!
Gestire


Rispondi17 h

Antonella Serafini Giuseppe Scano per la mancanza di rispetto verso il generale Dalla Chiesa
Gestire


Rispondi17 h

Giuseppe Scano Antonella Serafini mettere indiscussione  e smontare i miti lo é  ? 
Gestire


Rispondi17 hModificato

poi  la  discussione   è  continuata   fino a  suo  blocco su wtzp 
[23:25, 19/10/2018] Redbeppeulisse: Di cosa mi devo vergognare ?!  Dolo d'aver espresso un dubbio . Non su ultimo ma sulla dalla chiesa e di come ultimo ne mostri solo un lato e non a 360 gradi
[23:26, 19/10/2018] Antonella Serafini: Il generale è un eroe su cui hai buttato fango
[23:26, 19/10/2018] Antonella Serafini: Morto ammazzato anche per te
[23:26, 19/10/2018] Antonella Serafini: Sacrificio inutile, vedo
[23:27, 19/10/2018] Redbeppeulisse: Mah . Un eroe ambiguo . Se lo analizzi a 360 gradi
[23:27, 19/10/2018] Antonella Serafini: Ripeto: vergognati
[23:28, 19/10/2018] Redbeppeulisse: Per aver mostrato l'altro lato della 🏅  e dell'eroe 
  e qui  mi  ha  bloccatto  
[23:31, 19/10/2018] Redbeppeulisse: Nessun sacrificio é inutile di chi lotta contro le mafie. Sia che sia professionista dell'antimafia sia che sia onesto e puro come Falcone e Borsellino
[23:32, 19/10/2018] Redbeppeulisse: Notte
[07:34, 20/10/2018] Redbeppeulisse: Credevo che gli amici  ventennali  potessetero  avere divergenze  d'opinioni  evidentemnente  mi sbagliavo 


qui non si parlava di ultimo in se. Ma del suo elogiare persone poi diventate eroi e simboli ma che in realtà sono stati ambigui . Ecco perché ho litigato con vostra sorella che ha un carattere pepato almeno da quel modo che ho avuto di conoscerla e frequentarla anche se solo virtualmente. Ma pazienza speriamo di niuovo un giorno di rincontrarla lungo la strada



 perchè certe amicizie ti rimangono dentro e dificilmente si dimenticano visto che sono una parte di te e ti hanno dato molto e contribuito ad essere quello che sono . 


IL  secondo  è  un risposta   alla becera  ed  ignorante  proposta di    Salvini    quella   è politika      la  seconda  è politica  
Io faccio politica in classe, sì.
Faccio politica ogni volta che spiego la storia, ogni volta che condanno il fascismo, ogni volta che mi rifaccio alla Costituzione, ogni volta che racconto le luride azioni di Hitler, Mussolini e Stalin, ogni volta che in letteratura scelgo Primo Levi e leggo passi di "Se questo è un uomo", ogni volta che insegno ai miei alunni l'uguaglianza e l'integrazione degli stranieri, ogni volta che affermo che sulla terra esiste una sola razza: quella umana.
"Politica" deriva da polítēs e significa cittadino. 
Faccio politica in classe ogni volta che insegno l'educazione civica, la convivenza pacifica, le regole del vivere civile, la capacità di far valere i propri diritti e ottemperare nei doveri.
Che venga pure ad arrestarmi Salvini, ma che prima trovi qualcuno che gli spieghi con parole molto elementari che quella vietata in classe è la propaganda elettorale e non "la politica".
Perché se un ministro non conosce questa differenza basilare, chi dovrebbe cambiare mestiere è proprio lui.

TECNICADELLASCUOLA.IT
Un insegnante che fa politica in classe deve cambiare mestiere: lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini, commentando l’assegnazione di un tema in un liceo di Crotone, nel quale sarebbe stato fatto un parallelismo tra le leggi razziali del 1938 e il “recente decreto in discussione al Parlamento...








25/09/18

nonostante la modernità la nostalgia del passato la fa ancora da padrone . il caso della foto dell'asino davanti alla banca foto scattata a foggia nel 2017 ed ancora virale

questa news mi  fa  ritornare  in mente ed  mi ha  fatto  scegliere  il titolo  del post  d'oggi   ,  è  dispersa   da qualche   parte  a casa ma  appena  la trovo  la metto  , una  fotro scattami  a  3  anni  a cavalo all'asino  a  Cuglieri  paese  di nonna materna  .
Parcheggia l’asinello e va in banca: la foto diventa virale
(credits photo: lavocedimaruggio.it)
 Il mix di tradizione contadina e finanza informatica, immortalato dalla fotografia scattata da un passante nel 2017, ha talmente affascinato il popolo del web che, dopo più di anno, gli utenti continuano imperterriti a ricondividere l’immagine. Voglia di riscoperta delle nostre antiche origini campagnole, celebrazione di una ritrovata mobilità ecologica o semplice sfottò virale sulla persistenza di stili di vita d’altri tempi nella modernità? Il successo della foto potrebbe diventare presto oggetto di una vera e propria indagine sociologica.
Lo scatto in questione è stato pubblicato su Facebook il 28 aprile del 2017


dalla pagina 'Inchiostro di Puglia', ma per qualche strano motivo e per le 'folli' dinamiche dei social, soltanto negli ultimi giorni è stato ripostato da migliaia di utenti, attirando l'attenzione di moltissimi quotidiani online.
“La Puglia è uno stato d'animo”, scrivevano nel commento gli admin della pagina Facebook. Guardando questa foto è difficile dargli torto.

Infatti secondo https://www.105.net/news/tutto-news/ pare proprio che la foto scattata a Cagnano Varano, in provincia di Foggia, sia piaciuta a tanti.Il protagonista dell’immagine è un asinello legato nei pressi della banca del paese.
Il proprietario deve aver pensato di ‘parcheggiare’ lì l'asinello per andare a ritirare i soldi allo sportello. Insomma, assistiamo a un mix perfetto fra ruralità e tradizione, in cui la finanza incontra, forse, un desiderio di tornare alle origini e recuperare l’amore per i ‘bei vecchi mestieri di una volta’.
Qualunque sia il significato dello scatto datato 2017, il popolo del web l’ha davvero apprezzato.

29/07/18

provocazioni sociali

colgo al balzo la provocazione  , fb serve  ( almeno dovrebbe )   anche  a questo , del mio contatto

21 h ·



SOLO UNA DOMANDA.
----
"Di che colore è la povertà?



domanda forse troppo semplice Talmente semplice per chi non ha il paraocchi o il prosciutto su gli occhi ed forse ovvia ed scontata per chi vede le cose a 360 ° cia saer vedere saper osservare senza preconceti e senza farsi influenzare dalla propaganda nazional popolare. Infatti

Rita Franceschi                                                                                                                     Ha diversi colori .C'è la povertà di chi vive onestamente con poco e con dignità .C'è la povertà nella mente di chi esibisce soltanto se stesso ,la sua arroganza e presunzione ,C'è la povertà d'animo di chi volta la faccia facendo finta di non vedere ,arricchendosi,con mille sotterfugi. La povertà discriminante è per me la peggiore ,siamo tutti sotto lo stesso cielo ,possiamo se vogliamo ,convivere ,cercando serenità e pace .La povertà è nel cuore di chi non sà amare .(semplice mi sembra ). 


Ecco quindi  che visto il clima , da cui nessuno è escluso sottoscritto compreso , d'analfabetismo funzionale e di ritorno le domande vanno poste in modo semplice come se le si stesse spiegando ai bambini delle scuole d'infanzia \ elementari .
Concludo a chi mi dice fatti un altra domanda : chi ha ridotto così la gente ??? rispondo lasciando parlare lo stesso autore del post
Roberto Chiapella Non era una domanda politica.Volevo dire che i poveri sono poveri indistintamente dal colore della pelle.Altrimenti la domanda l'avrei posta in un modo diverso.