Visualizzazione post con etichetta agnello. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta agnello. Mostra tutti i post

07/02/18

l'odio conserviamolo per le cose importanti non per le sciochezze e trasformarlo \ incanalo in qualcosa di positivo o non coltivarlo

dopo  i fatti di Macerata   e le  relative  strumetalizzazioni politiche   con il relativo fango  la  relativa  merda  ilrelativo fango  ) xenofoba  verso la boldrini (  ne  ho accenato qui    sul  blog   e le relative  polemiche  perchè  per un vip o  politico  l'odiatore   si  ritraccia  trova  subito  per  un comune  mortale  ci vogliono  giorni  o  mesi  ( ne  ho parlato  in un post  sulla mia  bacheca    facebook ) mi  è  venuta  in mente   questa  riuflessione  sull'odio : <<  l'odio conserviamolo per le cose importanti non per le sciochezze >>  cnhe  da  poimil  titolo al post  .
Il che  mi ha  riportato alla mente     una discussione    avuta temo fa  con un amico   . In cui lui diceva  che  l'odio  non dovrebbe esistere  ma siamo  noi  che lo creiano  .  Beh  ciò  è parzialmente  vero . Infatti   se  andiam  a  vedre  il significato  della parola

odio
ò·dio/
sostantivo maschile
  1. 1.
    Risoluta ostilità, che implica di solito un atteggiamento istintivo di condanna associato a rifiuto, ripugnanza verso qualcosa, oppure un costante desiderio di nuocere a qualcuno: avere in o. le chiacchiere, i convenevoli, le cerimonie; l'o. del male; o. cieco, bestiale, feroce, accanito, mortale, implacabile; parole, sguardi pieni di odio.
  2. 2.
    concr.
    Quanto ne rappresenta l'oggetto.
    "avevo due anni... e già un odio: la minestra, tutte le minestre"

scopriremo  che  esso   è <<   un sentimento umano che si esprime in una forte avversione o una profonda antipatia. Lo distingue da questi ultimi la volontà di distruggere l'oggetto odiato, e la percezione della sostanziale "giustizia" di questa distruzione: chi odia sente che è giusto, al di là di leggi e imperativi morali, distruggere ciò che odia. Si parla di "oggetto" odiato anche nel caso di odio verso persone, perché queste non vengono considerate propri simili, esseri umani come chi odia, ma appunto oggetti invece che soggetti.In misura ulteriore rispetto all'innata capacità di provare sentimenti negativi nei confronti di un'altra persona, il termine odio viene usato in senso figurato per riferirsi alla forma più estrema di rifiuto verso cose o persone. A differenza dell'amore, l'odio non è necessariamente preceduto dalla volontà d'espressione: può, infatti, essere causato per costrizione, proprio malgrado.Viene inoltre considerato comunemente in contrapposizione all'amore; di fatto i due sentimenti possono essere accostati per l'intensità e l'impeto. Come sentimento intermezzo tra i due troviamo, privo sia di punti positivi che negativi, l'indifferenza. [....  continua  sul  link   di wikipedia  ] >>  come dice   https://it.wikipedia.org/wiki/Odio ) . 
Sarebbe   bello  ed  per  questo che  dobbiamo lottarci tutti i  giorni  se    come dicono   due miei  contatti \ amici    facebookiani  



Eugenio Bisbabbo Crispo
Meglio però se non lo si usa
Mi piace · Rispondi · 17 h





Masina Deiana
Parole sagge! Anche se non si dovrebbe odiare mai.

 Hanno   ragione  . però l'odio è inevitabile sta noi decidere come suggerisce questa bellissima favola
leggenda  dei  Cherokee popolo nativo americano del Nord America 


 Possiamo  anche  come  sugerisce    Enrico Malatesta (1853-1932 ) in  :  diminuire il dolore umano per( per quanto è possibile ) 





L'immagine può contenere: sMS



    scanerizzazione     dello scritto  di Malatesta presente  fra    gli  scritti   contenuti nell'  album di Fabrizio De André




pubblicato nel 2001 sotto forma di libretto e CD da A/Rivista Anarchica che  Contiene registrazioni live di canzoni di De André e di brani "parlati", effettuati dal cantautore durante i suoi concerti.Le canzoni vere e proprie sono due: la prima, "Se ti tagliassero a pezzetti", è la versione Live del brano, dove il cantautore sostituisce la parola "fantasia" della versione in studio con la parola "anarchia". La seconda è "I carbonari", breve brano eseguito anch'esso Live, tratto dal film Nell'anno del Signore"[.Tutte le tracce dell'album hanno come filo conduttore dichiarato le tematiche libertarie della rivista stessa che ha curato l'edizione.


Oppure    si potrebbe  non odiare  ma  non sempre è bene   tenere  represso  tutto altrimenti  si finisce  come 



quindi   possiamo scegliere     se  1)  incanalarlo verso   detterminate cose  come suggerisce  lo scritto prima citato  2)  lottare   continuamente  continuamente    per  non coltivare  l'odio  .    3) oppure  smetterla   come suiggeriscono questi   link  

https://www.wikihow.it/Smettere-di-Odiare
https://www.wikihow.it/Smettere-di-Odiare-Qualcuno
https://psico.it/smettere-odiare-persona-5-consigli-utili/2017/06