Visualizzazione post con etichetta antisemitismo e anti sionismo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta antisemitismo e anti sionismo. Mostra tutti i post

17/05/18

tolerranza o coesistenza ? la seconda seconda me

infatti



infatti il filosofo  cristian porcino in  una  recente  intervista   che trovate  qui in qusto mio post  sul suo libro   altro ed altrove   afferma : <<  Il concetto di tolleranza ha una storia importante ma col tempo tutto si è trasformato.  Trovo aberrante l’idea di un essere umano che sopporta qualcuno. È il fallimento dell’idea di umanità e di uguaglianza. Nessuno deve tollerare gli altri ma capirli, o per lo meno sforzarsi di comprenderli rispettandone le differenze. Io preferisco il termine rispetto alla parola tolleranza. Come diceva James Hillman: ‘Siamo qui non per capire tutto, ma per apprezzare quello che c’è”.>>

ecco  una storia condivisa  su facebook  


Ruth Ebenstein è con Ibtisam Erekat.
15 maggio alle ore 21:48




These are some really tough, painful days in this corner of the world. There is something so affirming, so incredible about my friendship with Ibtisam Erekat. It truly transcends what's going on around us. We're just... friends!! In the most natural way. I know that I've repeated this sentence, but it's CRAZY that this is what came out of cancer!! This photograph was taken this afternoon in East Jerusalem.
Ibtisam Erekat, I always, always LOVE being with you!!!
Ramadan Kareem!!
#Sisterhood #friendship #Israeli #Palestinian #Jewish #Muslim #Love #interfaith #Salaam#Shalom #Peace #ChildrenOfAbraham #PeaceAndLove #breastcancersurvivors

Questi sono giorni davvero duri e dolorosi in questo angolo del mondo. C' è qualcosa di così affermazione, così incredibile sulla mia amicizia con Ibtisam Erekat. Trascende davvero quello che succede intorno a noi. Siamo solo... amici!! nel modo piu ' naturale. So di aver ripetuto questa frase, ma e ' assurdo che questo sia quello che e ' uscito dal cancro. Questa foto e ' stata scattata questo pomeriggio a Gerusalemme est.Ibtisam Erekat, io sempre, sempre amo stare con te!!!
Ramadan Kareem!!
#Sisterhood #friendship #Israeli #Palestinian #Jewish #Muslim #Love#interfaith #Salaam #Shalom #Peace #ChildrenOfAbraham#PeaceAndLove #breastcancersurvivors

01/02/13

finchè c'è lavoro ......

Oggi .   non ho messo il  titolo a questo post  per :   evitare  banalità  o titoli  che  poi  risultano  l'opposto  del post  .
Inizialmente  il post  d'oggi   doveva  servire  a rispondere  ad  alcune email e ad    alcuni commenti  della moderazione (    per  gli altri  si è passato i senza pietà al cestino era solita   neonazista   e neofascista   spazzatura  neofascista  e  neonazista ed  leghista  contro    delmtipo  : <<   i rom nei lager peggio  per  loro   se la  sono cercata  >>  solo per  citare  il più   , metaforicamrente parlando  , democratico    ) in cui  mi si accusa d'essere  : antisemita     e  antisionista  o di gente   filo israeliana (  chi  per   coerenza  \  buona fede  , chi soprattutto quest'ultimi  ) o di religione  ebraica   di  mettere   sullo stesso piano  antisemitismo e  anti sionismo  quando sono  sia  nel significatio sia  culturalmente   due cose  diverse  ma  testardi  non vogliono capire   che i tempi    (  vedere  video  sotto  )  stanno cambiando e  quindi  di conseguenza  anche le parole   e  che usano come  ha  spiegato benissimo  Carofiglio   nel libro la manomissione delle parole   a loro  uso e  consumo 


Se non riuscite  a vederlo  lo trovate  qui integralmente   (  fin quando  vimeo lo lascerà    )  integralmente  o  cercando  sul  sito   suddiviso  in due  parti
Comunque   se  ne riparlerenmo , se   vi va  in un altro momento  non voglio tediarci ulteriormnente    con queste  cose   sulle brutture    del mondo    specie  dopo  la  giornata  della memortia  , rischiando  d'ottenere  l'effetto opposto   al mio invitare a  ricordare  e non dimenticare    Nel post   d'oggi   specifico  meglio il mio pensiero espresso  in questo ( il più contestato   dei mie  post  sul 27 gennaio  ) . Ma  poiche  alcuni   amici  del mio  plusgoogle  :mi chiedono  di   << Sarebbe bello invece che ti venisse voglia di fare foto alla vostra azienda, anche una solo..ma noi che tendiamo alla depressione facciamo una vita di merda e nulla ci rasserena. >>
Dopo   questa premessa  veniamo  al post  vero e proprio  ne  approfitto  per  rispondere  anche a  coloro  che mi chiedono in cosa consiste il mio lavoro  \ la mia attività descrivendo una giornata  tipo

Dopo la  sveglia     ( dal lunedì al  venerdì  al  06.25  in autunno -inverno  ) e  il " rituale  "   comune  anche se  con orari diversi   a tutti \e  .  Arriviamo ( uso  il  noi perchè non avendo patente scendo   con il mio  vecchio nella maggior parte dei casi  altre  volte con colleghi    dipendenti   ) ,  diamo da mangiare  ai  cani  




Poi arrivano  i  colleghi  \  dipendenti   e  s'inizia  a  lavorare  ciascuno  un lavoro diverso  chi :  prepara  il  carico  per  il negozio  a  tempio  mette  il concime  o diserba   chi  pota  , chi  rinvasa   a mano  quando  non dobbiamo  usare la macchina  da rinvasare  ,  chi raccoglie  i   fiori  ,  chi  posta  allarga  le piante  , chi innaffia   dove  l'irrigazione  non è  automatica  , si mettono i gocciolatoi  ,  ecc  .
Oggi  mi sono occupato  di Ortensie  e tulipani  . Ma  andiamo con ordine In quanto  ho lavorato alle   sia  alle ortensie  sia    ai tulipani .

Ie ortensie
Questo  è  il periodo, per  quelle  varietà che crescono ne  vengono coltivate   nei climi freddi è bene ., come  consiglia anche http://www.elicriso.it/it/come_coltivare/ortensia/ ,  potare a fine inverno in modo che i rami, le foglie e tutte le altre parti secche della pianta che poi andranno tagliati, proteggano dal freddo i rami più giovani .  Facendo  ovviamente  attenzione  a  come  si pota  perchè  si  può rovinare  anche la pianta  infatti  sempre  secondo  elicriso.it


dal sito di elicriso.it  
Si deve partire dal presupposto che quasi tutte le ortensie fioriscono dalla gemma apicale (ad eccezione della Hidrangea Paniculata e Hidrangea arborescens che fioriscono sui rami nuovi quindi si possono potare in primavera e delle ortensie rampicanti che non vanno potate) pertanto vale la regola che più getti saranno emessi, più infiorescenze ci saranno e bisogna stare attenti a non tagliare i rami prima della fioritura (questo provocherebbe l'emissione di gemme laterali che produrranno fiori l'anno successivo) ma dopo.




Quindi  coem potete  vedere  dalle  mie  foto   con il cellulare  (  mentre  le altre  dove  portarle  ad  un corso  di  fotografia    che sto frequentando  il giovedi   sera  sono  con  la  digitale    )  io  le  pulivo  dai fiori secchi  e  dalle  foglie    secche  \ marce
dopo  di  che   le  passavo  alla mia collega   che  le potava e poi  io le  sistemavo  facendone  le  file  come  si  vede  in quest'altra  foto  


 poi  di sera   (  facendo  caos  , mettendone tropo  e  vicino  alle  gemme e sulle  foglie ,  era la mia  prima   volta la  prossima   imparerò  a metterlo meglio   ) per potenziarne  il colore   azzurro  ,  gli   davo l'azzurrante  .

 Tulipani 

Vista la   bella giornata, cosa  rara  in inverno, di sole abbiamo interrotto lka  pulitura  delle  ortensie   per  andare  a raccogliere  i  tulipani prima  che   sbocciassero tutti insieme  . Dopo  averli raccolti , io  tagliavo i bulbi  e preparavo i mazzi e la mia collega  li legava  e  imbustava Poi  gli abbiamo portati alla cella frigo  per  continuare  \  riprendere  il  lavoro delle ortensie
Dopo  pranzo  , lei  è andata a casa (  lavora   a mezzo servizio  ) ,  e io  da  solo (  a  volte  capita  di  lavorare  anche questo )   ho pulito ancora  ortensie  .
E  dopo che se  ne  sono andati alle  16.30   anche gli altri  ho aiutato  il vecchio    a fare  legna  per il cammino di casa  . E alle  17.00\30  la  giornata   di lavoro  è finita