31/05/08

a mio padre che mi fa il cazziatone perchè leggo ancora i fumetti

Oggi mio  padre mi ha  sorpreso  , prima di cena  , a leggere (  e uno   dei  tanti modi , forse  quello che uso di più ,di svagarmi dopo una giornata  di studio  e  per  cercare  di non pensare  a mangiucchiare   mentre apparecchio la tavola )   topolino  in particolare questo numero qua  sotto



"La vera storia di Novecento".in cui Alessandro Baricco riscrive ( Guarda le immagini di Novecento a fumetti  ) per il settimanal e  topolino la  sua opera  letterraria  il monologo Novecento, che si trasforma --- dopo il film  la leggenda del pianista sull''oceano  --- in una storia a fumetti in due tempi con Pippo pianista sull'oceano. Topolino racconta a Minni la storia del pianista Novecento, alias Pippo. Novecento è il pianista del transatlantico Virginian con il quale il trombettista Topolino ha suonato per diversi anni.Ho tentato  i passato di spiegargli  che  spesso il   fumetto  (  purtroppo non riesco a   trovare nelll'archivio  del  blog  , il post in cui  ho già affrontato tali tematiche  )   è una forma  di letteratura  e spesso  c'è  un travaso  dal  fumetto  al cinema e dalla letteratura   alla musica ( come  questo brano  dei Mcr  il   cui album che contiene questa canzone si chiama Terra e libertà.Esso  Contiene, oltre al già citato pezzo, diversi brani che prendono spunto dal libro di Marquez. Tra questi possono essere ricordati: Il ballo di Aureliano, Remedios la bella e Cent'anni di solitudine.  tratto dall'omonimo  romanzo del grande scrittore Gabriel Garcìa Màrquez )






e viceversa   come  dal fumetto  al film   come il caso di persepolis ( fumetto e  film trama   e  retroscena  e promo ) di  Marjane Satrapi . E cosi  via l'elenco  e lungo e potrebbe continuare  all'infinto  fra i  vari  collegamenti  .Spero  ora che mio padre   leggendo questo post  capisca  che i fumetti  non sono solo per bambini  e la smetta  di predicare bene e  razzollare male   visto  che  che  si è  divorato  un tre  giorni nonostante  sia sempre obberrato di lavoro si è leto  Palestine  di Joe sacco  (   se n'è  parlato non ricordo dove sempre  su questo blog  e ne trovate  una foto piccola  sotto sulla sinistra  e  una  grande   spulciando  tra i post  del blog  inncui ho recensito  tale  grafic  novel ) .  Concludo con quersto pezzo   dell'iultimo numero  di  Dylan Dog  SPOILER* [---] S'invecchia  quando s'abbandonano i propri sogni ... Giovane  è chi  accetta  nonostante tutto di continuare ad amare  e soffrire ... chi non indretteggia  di fronte  all'ncertoe  crudele   gioco della  vita [---] SPOILER  ed   è per  questo  che    per loro resto   bambino  o  secondo loro : << continuerai   a restare bambino fino  alla fine  dei tuoi giorni   >> .oppure  come mi dice  i dice mio padre  fra il serio  e lìironico  con una frase che dicevo io da piccolo  in risposta  a talei loro affermazioni : << son pupetto >> . concludo  dedicandogli  e  dedicando a chi alla sua età (  è del 1941  )  si sente   ancora giovane , questa poesia


 


 




Non si invecchia
per il semplice fatto di aver vissuto un certo numero di anni,
ma solo quando si abbandona il proprio ideale.
Se gli anni tracciano i loro solchi sul corpo,
la rinuncia all'entusiasmo li traccia sull'anima.
La noia, il dubbio, la mancanza di sicurezza, il timore e la sfiducia
sono lunghi anni che fanno chinare il capo
e conducono lo spirito alla morte.


Essere giovani significa conservare a sessanta o settant'anni
l'amore del meraviglioso
lo stupore per le cose sfavillanti
e per i pensieri luminosi,
la sfida intrepida lanciata dagli avvenimenti
il desiderio insaziabile del fanciullo per tutto ciò che è nuovo,
il senso del lato piacevole dell'esistenza.


Voi siete giovani come la vostra fiducia
vecchi come la vostra sfiducia,
giovani come la vostra sicurezza,
vecchi come il vostro timore,
giovani come la vostra speranza
vecchi come il vostro sconforto.
Resterete giovani finché il vostro cuore
saprà ricevere i messaggi di bellezza, di audacia,
di coraggio, di grandezza e di forza che vi giungono
dalla terra, da un uomo o dall'infinito.
Quando tutte le fibre del vostro cuore saranno spezzate
e su di esso si saranno accumulate
le nevi del pessimismo e il ghiaccio del cinismo,
è solo allora che diverrete vecchi.


( Samuele Ullman )








con quersto  è tutto alla prossima  . mi farebbe piacere sentire i vosri pareri o esperienze simili in merito

P.s


Ecco  visto che mo lo chiedete tanto la definizione * Il termine spoiler ( maiuscoloo minuscolo ) è spesso usato nell'ambito cinematografico come segnalazione quando il testo riporta delle informazioni che potrebbero svelare i punti salienti della trama La parola spoiler è particolarmente diffusa nei newsgroup,forum che parlano di cinema, tanto da essere diventato parte integrante della netiquette: chi scrive articoli è invitato ad inserire nell'oggetto o nel messaggio la parola "spoiler", in modo da avvertire gli altri utenti. (...) estratto da  it.wikipedia.org/wiki/Spoiler_(cinema)







Il significato dell'Analisi

Il significato dell'Analisi
Riccardo Preziosi


Una persona che entra in analisi concepisce la cosa, specialmente all'inizio, in termini contraddittori, in parte è motivo di vergogna, in parte è motivo di orgoglio. Il primo sentimento scaturisce dalla percezione di non essere in grado di facela da soli, il secondo sentimento nasce dalla consapevolezza di aver intrapreso un percorso che farà del bene a se stessi e a chi ci circonda.
Nel libro "Storia della mia psicanalisi" John Knight riesce, come solo un paziente è capace di fare, a proporre la psicanalisi come qualcosa che va oltre ad un semplice trattamento medico, la cui stessa validità è oggi messa in discussione, per considerarla come un percorso conoscitivo di se stessi e dell'altro che porta a una più sincera realizzazione dell'uomo in quanto tale attraverso il superamento di quelle ganasce e catene che si trasmettono da una generazione all'altra a causa del reale e inevitabile peso che hanno le esperienze negative o particolari di uno sviluppo normale e patologico sulla vita adulta.

Per portare un esempio di come il passato possa influenzare il presente in termini negativi, invito chi ne ha voglia, a leggere qualcosa a riguardo la trasmissione fra generazioni degli schemi di attaccamento dei bambini e genitori. In estrema sintesi Mary Main, ha messo appunto una intervista che indagando il modo di rapportarsi con la memoria dei proprii genitori di un adulto, è in grado di predire il modello di attaccamento che svilupperà con i suoi figli, favorendo un rapporto di tipo sicuro o insicuro, rifiutante o disorganizzato, con tutte le influenze che questo tipo di rapporto potrà poi avere nello sviluppo nel proprio bambino di una personalità adulta autentica e sincera.
Questo è solo uno dei tanti esempi che il mio percorso di studi porta ad esempio dell'influenza del passato sul presente, e di quanto questa influenza, anche quando non è patologica, sia in grado di togliere al nostro presente, fino ad arrivare ad intaccare la relazione con i nostri figli e la loro stessa realizzazione.

Questa piccola trattazione e quelle che seguiranno, non sono finalizzate a convincere chi leggerà queste pagine ad andare in fretta e furia da uno psicologo (qualsiasi), cosa che va valutata con attenzione per l'impegno e la costanza che richiede, ma semplicemente per dare una prova di come la presa di consapevolezza del proprio passato possa avere influenze sulla qualità di vita del nostro presente, e per eliminare i pregiudizi che portano a considerare la psicologia come salvagente, e molto spesso anche inutile, di persone gravemente malate. In realtà la psicologia dovrebbe riuscire ad affermarsi come disciplina alleata dell'uomo in quanto tale, una disciplina finalizzata alla cura della mente, non nel senso di tirarla fuori da una situazione malata, ma nel significato di "prendersi cura" della mente, che alla fine, assime al nostro corpo e la nostra forma fisica, è la cosa che è a noi più vicina.

Molto spesso del trattamento psicanalitico preoccupano i costi che si aggirano dai 40 ai 70 euro per seduta, con una frequenza minima di una volta a settimana, molto spesso anche due, per una durata di trattamento che solitamente non è inferiore ai 2, 3 anni e quindi a conti fatti può arrivare a circa 10.000 euro, come anche di meno, una stima più contenuta è sui 6000 euro circa.  Questa cifra vista in questa ottica può sembrare enorme, ma personalmente, io mi trovo ad aver speso circa la metà in vent'anni di vita in spese dentistiche, e penso che una persona anziana possa dire di aver speso una cifra simile se non maggiore durante tutto l'arco della sua vita. Quindi quando ci sfiora il pensiero dell'analisi, non è sicuramente il costo che ci ferma ma è qualcosa di altro, e del quale parlerò in un altra occasione.

I Veri Colori della Vita


La natura ha migliaia e migliaia di colori, e noi ci siamo messi in testa di ridurne la scala solo ad una ventina. (Hermann Hesse)


Giorni fa mio padre ha raccolto 5 kg di ciliegie direttamente dalle terre di un nostro amico di famiglia. Guardate che rosso, guardate che splendore. Guardate la sua intensità, le sue sfumature, la sua perfezione su questo frutto, cresciuto solo con l'aiuto di Madre Natura e senza trattamenti chimici. Se ne intravedono ancora le beccate degli uccellini. Solo a guardare stuzzicano la voglia di afferrarle, di mangiarle. Forse non è un caso che il rosso sia il colore della tentazione, il colore del diavolo, il colore passione che arde, nonchè, il colore del frutto proibito. È bello pensare che ci siano ancora contadini che dedichino passione ai loro raccolti. Contadini che ti permettono di assaporare ancora il vero sapore di un frutto dolce come la ciliegia e che donino all'occhio la perfezione di colori che solo la natura sa regalarci.

Lavoro precario

Lavoro Spagna : Indetto concorso per premiare il lavoratore più precario dell'anno.
Ha vinto un ragazzo che ha collezionato 15 contratti in 12 mesi.

I Lucent Dossier

il circo al tempo della postmodernità



Lucent Dossier

La straordinaria compagnia dei Lucent Dossier ha davvero stile da vendere.


Possiamo definirli come un felice incontro a metà strada tra il Vaudeville Circus (appellitavo del quale spesso si fregiano) e il medicine shows, spettacoli molto in voga negli Stati Uniti durante il diciannovesimo secolo in cui la commedia incontrava la musica e la giocoleria, il freak show si ibridava con le più assurde novità sensazionali in ambito medicamentoso.


Quelli dei Lucent Dossier sono show affatto nostalgici, in cui performer, nani, ballerini, DJ, contorsionisti e caberittisti trovano eguale spazio. Diverse anche le influenze, la cultura dei figli dei fiori, i ravers, l'ecologismo; tutti stimoli che si commistionano in maniera sapiente e raffinata.


In principio fu il Burning Man la manifestazione che dal 1986 raccoglie milioni di visitatori nel deserto del Nevada (ma all'inizio si svolgeva sulla spiaggia di Baker Beach a San Francisco). Già, perchè i creatori della compagnia, i tre fratelli Fleming e Lady Dream Rockwell, coreografa di tutti gli spettacoli si sono esibiti proprio lì per la prima volta, mettendo in scena visioni oniriche e, perchè no, orrorifiche in cui sembra quasi di riconoscere il tratto dell'illustratore e maestro del macabro Edward Gorey.


I nostri oltre a esibirsi nei festival di tutto il mondo (Coachella e Lollapalooza in testa) hanno affiancato molti artisti e musicisti nelle loro performance, dagli At the Disco ai 30 seconds to Mars fino ai Flaming Lips. Nota particolare, il rutilante carrozzone ha anche trovato il tempo per ospitare un fantastico sevizio fotografico di Steven Meisel proprio per l'edizione italiana di Vogue (l'immagine pè tratta proprio da questo portfolio).




Quando si dice quasi quasi me ne vo' col circo!



potete trovare i Lucent Dossier sul loro sito e anche su myspace.

Il foulard

Era lo status symbol dell'eleganza anni 60 : Audrey Hepburn lo portava annodato sotto il mento con grandi occhiali neri e facevano lo stesso Grace Kelly e Jackie Kennedy.
Il foulard, tanto caro anche alle nostre nonne che lo utilizzavano per coprirsi il capo, oggi torna alla moda.
Annodato al collo dà sempre un tocco di glamour, quel bon chic, bon genre che riporta ad atmosfere passate e pur sempre attuali.
Legato intorno al viso ravviva l'incarnato e tiene in ordine i capelli.
Ma se proprio non riuscite a sopportarlo, perchè no , usatelo per ornare la borsa.
Io lo uso anche per raccogliere i capelli!!!

Senza titolo 586

  L'AVETE LETTO IL LIBRO TRE UOMINI IN BARCA ?  :-)


Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us
 

30/05/08

secondo voi il razzismo e di destra o di sinistra ?

Secondo me dopo  aver letto questa frase  :  << Il razzismo ha da essere cibo di tutti e per tutti, se veramente vogliamo che in Italia ci sia, e sia viva in tutti, la coscienza della razza. Il razzismo nostro deve essere quello del sangue, che scorre nelle mie vene, che io sento rifluire in me, e posso vedere, analizzare e confrontare col sangue degli altri. Non c’è che un attestato col quale si possa imporre l’altolà al meticciato e all’ebraismo: l’attestato del sangue »  Giorgio Almirante, da «La difesa della razza», 5 maggio 1942 ( il testo a pagina 4)  b e le dichiarazioni  del " compagno "protagonisata   dell'aggressione al Pigneto   dico solo  che  il razzismo  è anche  a sinistra  . Infatti «Non potremo dirci veramente liberati dall’ombra funesta del fascismo fino a che non avremo spazzato dalle nostre anime e dai nostri costumi fin l’ultimo ricordo della distinzione razziale. Il problema coinvolge tutta la nostra civiltà e non deve oggi essere taciuto né ridotto a una semplice questione di giustizia e di rivendicazione» Carlo Levi, da «Il dovere dei tempi», edizioni Donzelli .
E secondo voi ?

cominciamo adesso anzi rincominciamo

 Prendiamo  esempio 



«Per anni mi sono nascosta, non rivelando mai la mia storia: eravamo guardati a vista, dallo Stato e dalla mafia. Poi conobbi i ragazzi di “Ammazzatecitutti”. Uno di loro mi disse: “Rosanna, sei la figlia di Scopelliti. Devi fare qualcosa per tuo padre”. Aveva ragione. Ho cominciato a girare scuole, università, convegni. A parlare in pubblico. Ho fatto un sacco di scoperte. Non è vero che i giovani non credono a nulla, anzi: sono stufi di questo deserto di valori»

Rosanna Scopelliti, 24 anni figlia di Nino, magistrato di Cassazione ucciso dalla ’ndrangheta il 19 agosto 1991, il Venerdì  di  repubblica   del 23 maggio

Contributi regionali al mutuo per le giovani coppie

Contributi regionali al mutuo per le giovani coppie



mutui agevolati per giovani coppieCosa ne pensate della seguente iniziativa che favorisce l'insediamento delle giovani coppie dando dei contributi regionali sui mutui!!!


visitate per approfondimento il sito


www.contributicasa.it


Senza titolo 585

  31 / 05 / 2008 / FINE MESE !  LA FESTA E' PER IL SEGNO DEI GEMELLI !  PICCOLO SCHERZO CINESE DA LUCKY L'ESPLORATORE !  :-)


Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us

utopia

Incuriosito dal mio cosmopolitismo , dal blog  di cultura  greca  del  nostro
utente  rebetika.splinder.com e dalla lettura   ( di solito lo leggo una volta sola  prchè ormai sta  scemando e mi sta  piacendo sempre  meno lo compro giusto eprchè ci sono trpopo legato e  sono cresciuto  con esso )  dell'ultimo  numero di  Dylan Dog "  Saluti da  Moonlight  "  ( trovate sotto la  copertina  del numero  )  di cui   , me lo devo rileggere pe dare  un giudizio  globale  , farò la recensione   nei  prossimi giorni  non appena  mi riparano il mio pc 







Senza titolo 584










Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare. Federico Fellini

Senza titolo 583

  VE LA RICORDATE QUESTA TARGA PUBBLICITARIA DEI GELATI MOTTA ?  :-)


Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us
 

Houston...

astrocacca


29/05/08

Svorto pagina!

                                     gasperino er carbonaro



Si, svorto pagina dicheno a Roma, me so stufata, me so proprio stufata, piove, tira vento,ste spoji, te vesti, li terremoti, le guere. Cari amìchi, ve ricordate er firme 'Er Marchese der Grillo' ?  e chi nu' se lo ricorda. Er burlone der Marchese, e Gasperino, er poro  carbonaro? Vabbè, già quanno anniedi a vedè er firme, scrissi 'na lettera ar Marchese, che oggi ho ritrovato ner cassetto e diceva cosi:

Caro Marchese der Grillo, quanno ho visto er firme, me veniva da piagne e da ride, nu'so come ditte.
Quann'ero regazzina, cor dito  in bocca e l'occhi verso er creato,  pieni de speranza, me sentivo 'na Principessa, er Principé azzurro spettavo. Ancora regazzetta er Principé trovai, ma questo, fu er primo scherzo der destino, er Principé a cavallo c' annava solo lui, a me, lassava tirà la carrètta cor ciùccio. A Marchè er  Principé era come te, faceva sempre  li scherzi, 'na vorta ne fece 'no,  un pò pesante,   fece riccontà a l'amìchi ch'era morto, voleva vedè la reazione  de costoro, dentro de me dissi: "Co' la vita e co' la signora morte, nu' se gioca". Comunque caro Marchè, sti scherzi durareno poco, er Principé volò in cèlo co' tutto er cavallo, lasciannome 'sta vorta senza corpa nè peccato, co' du fijetti ancora piccoletti.
Pe' eredità, me lassò sur terazzo du strani arberelli, più li guardavo e più nu' capivo, che frutti esotici sbocciaveno, 'na gìrannola colorata, ma quanno finii de riccoje, er canestro era pieno, comminciai  a vedecce più chiaro. Farfalle colorate protestate, e nu' t'allungo er discorso, ma te dico, che ogni vorta che sonaveno ar portone, er batticore, le cianche me tremaveno, era sempre quer poraccio dell'uffizziale de giustìzia, se sentiva male, lui pe' me, un giorno, se vergognava puro de bussà ar portone, me disse, mettennome 'na mano sulla spalla: "Coraggio Principé, un giorno finiranno sti fojetti".Caro Marchè , è vero dopo tant'anni de sacrifici, sti fojetti colorati, ste farfalle svolazzanti so' finite, e  mattone su mattone una reggia da sola, me regalai...
Continua un'artro giorno e scusateme, se ce so sbaji.
Franca Bassi


Senza titolo 582

  30 / 05 / 2008 / SAN FELICE E SAN FERDINANDO !  GRAZIOSI AUGURI !  :-)


Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us
 

tunisino ritira ilo permesso di soggiorno ed è già scaduto


dalla nuova sardegna del 28\5\2008


La disavventura di un tunisino: la consegna otto mesi dopo  Il foglio di soggiorno non era più valido: colpa della burocrazia Ritira il permesso, è già scaduto



OLBIA.
Sul permesso di soggiorno, sotto la voce “data di consegna”, c’è scritto: 26 maggio 2008. Segue la firma di accettazione di Ben, cittadino tunisino, lavoratore nel mondo della pesca, in Italia da 20 anni, a Olbia da uno. Sul foglio, poco più su, c’è però un’altra scritta: “validità fino al 30 marzo 2008”. Quel foglio era scaduto da due mesi.

 Ben dice di essersi sentito improvvisamente clandestino, dopo venti anni di lavoro in Italia senza mai un problema. Si è molto spaventato e ha chiesto al personale della polizia chiarimenti.
 «Mi preoccupato, visti i tempi duri per i lavoratori extracomunitari - spiega Ben, che ha raccontato la sua storia alla Cgil -. Ero da tempo in attesa del rinnovo del permesso di soggiorno. La questura mi ha chiamato e mi ha fissato l’appuntamento per ritirarlo. Sono andato al commissariato di Olbia nel giorno indicatomi, il 26 maggio. Mi è stato consegnato un foglio, che è il modulo di ricevuta e accettazione, e ho messo la mia firma. Ma, nello stesso momento, ho letto un’altra data, stampata sul permesso di soggiorno. La validità di quel documento scadeva il 30 marzo 2008».
 Da due mesi, Ben era dunque un immigrato irregolare. «E io non lo sapevo, né ho colpa per questo perché nessuno mi ha avvisato» dice. Quel documento è stato rilasciato dallo Stato il 30 settembre 2007 ma, per una ragione o per l’altra, gli è stato consegnato con otto mesi di ritardo.
 «Capita più volte di quanto si creda - spiegano dalla Cgil di Olbia, che ha un ufficio che si occupa di immigrati -. Per le lungaggini burocratiche da una parte, per l’insufficienza di personale delle questure davanti alle tante richieste dall’altra, spesso i permessi di soggiorno vengono consegnati ai titolari quando sono già scaduti».
 A Ben non era mai successo. «Mi sono molto preoccupato perché avevano paura di essere considerato un clandestino, soprattutto con le nuove leggi». Ma non si è perso d’animo ed è andato al sindacato per chiedere aiuto. La Cgil si è mossa e ha cercato di contattare la questura per capire che cosa è successo e che cosa si può fare per risolvere l’incidente.
 «Non ho altra scelta - spiega Ben -: devo presentare di nuovi tutti i documenti, pagare 80 euro e aspettare il nuovo permesso di soggiorno. Nel frattempo, continuerò a lavorare e spero che non mi accada nulla»

tu che credi

Un fiore bello come il sole


Sono sempre più convinta, che  le guerre, sono un affare, per certi individui. C'è chi si arricchisce, c'è chi si compra casa, c'è chi la casa diventa un cumulo di macerie, c'è a chi distruggono la vita, c'è chi parte, convinto di portare pace e democrazia, c'è chi a casa non torna più. Mi dispiace per i giovani, che sono lontano dalle famiglie, forse, un giorno si chiederanno, se quello che hanno fatto, era giusto. Alla mia età, non credo che cambierà molto. Siamo sottosopra e sottosopra ci faranno stare.


 Odio la guerra


 odio le armi


 odio la violenza


odio la pena di morte


odio la violenza piscologica


 sottile


 quella che ti entra dentro


 e senza renderti conto


è come un cancro


 quando tutte le metastasi 


si sono posizionate


 tutto ti lascia.


Il quadro è chiartissimo


 il vuoto totale


 l'impotenza ti assale


e tu piccolo essere umano


 non puoi farci nulla.


La vita che credevi tua


che eri in grado di pensare


di gestire onestamente


 tu  credevi nella giustizia


tu credevi in un mondo pulito


tu credevi...credevi


ma era solo una tua illusione.



franca bassi


Senza titolo 581

  VI PIACEVA IL TELEFILM POLICE RESCUE ?  :-)


Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us

Senza titolo 580

  ERA IL 26 / 03 / 2004 / !  VE LE RICORDATE LE PACCHE SULLA SUA TESTA ?  E SECONDO VOI PERCHE' ?  :-)


Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us

BOICOTTATE LA NAZIONALE

Domani doveva esserci una puntata di Annozero incentrata sul film "Il divo" , tanto per far capire che aria comincia a tirare in rai l'hanno spostata a venerdì quando c'è un'amichevole della nazionale, patetici... Travaglio deve proprio fare paura agli uomini "d'onore"...  spero cambi la programmazione ma non credo

28/05/08

la chiesa prima di fare le solite crociate guardfi dentro se stessa

Le ultime dichiarazioni del cardinal Bagnasco sull'allarme   pornografia nelle  Tv  satellitare mi fanno venire  in mente   questa strofa  di Dio è morto di Guccini  più precisamente questa : << (... ) il perbenismo interessato\ la dignità fatta di vuoto\l' ipocrisia di chi sta sempre con la ragione e mai col torto\e un dio che è morto (...) >> ciò mi permette  di ricollegarmi e di riprendere la discussione intrapresa ad un mio precedente post
Bagnasco potrebbe anche non avere ha tutti i torti ad essere preoccupato ma non è solo attraverso la televisione la disponibilità di film porno è già molto ampia. Sul digitale terrestre sono già iniziate le grandi manovre del Consorzio Glamour, società svizzera, capitali francesi e italiani, dieci milioni di euro investiti che dovrebbero diventare 70 milioni in pochi mesi, per far partire un nuovo bouquet di canali porno sul digitale terrestre, canali criptati e a pagamento, ovviamente. Ma non c´è bisogno di attendere il 2012, già oggi, comunque, sono molte le televisioni private  locali soprattutto  che trasmettono porno
a pagamento utilizzando il satellite, e moltissime le tv che si muovono ai confini fra erotismo e  porno, trasmettendo a tutte le ore del giorno e dopo  la mezzanotte le più  "sobrie " in chiaro telefonate hard in diretta, restando al di qua del porno ma facendo grande pubblicità alle hotline telefoniche. Infatti come dice questo articolo ( di cui  rilascio sotto un estratto  )
la pornografia o erotismo spinto che dir si voglia : << (...) E' l'ultima frontiera della pubblicità, quella che ama far scandalo, quella che vuole farsi notare a tutti i costi e che, negli ultimi tempi, ha scelto con sempre maggior frequenza la strada del sesso spinto.       Magari simulato,come può notare chi osserva anche  in rete  nella campagna pubblicitaria di due anni fà  della Diesel, fatta di tre piccoli clip in cui le immagini all'inizio sembrano essere  come quelle di un film porno ma che poi,nel finale, dimostrano di essere sicuramente più innocue. La nuova tendenza è comunque quella del sesso esplicito, come nella campagna promozionale della ditta tedesca di sigari Independance, che ha realizzato un video promozionale nel quale due ragazze arrotolano un sigaro in maniera tutt'altro che tradizionale. O patinato, come la serie di manifesti in stile "fetish" realizzati dalla catena di negozi Cosmos,in Austria,per pubblicizzare prodotti di elettronica di consumo. (...) A dettar legge in questo campo sono soprattutto le campagne promozionali delle aziende internazionali di profumi, di moda e di prodotti di bellezza, che hanno spostato di molto nel corso del tempo il confine del comune senso del pudore. Ma a giocare il ruolo più importante nell'uso di immagini sempre più esplicite è Internet, che ha permesso ad aziende come la Cosmos o la Shai di mettere in circolazione spot decisamente più osé proprio perché non sono dirette al grande pubblico televisivo. >> di repubblica  non ricordo al data  .
Quindi ecco che il Cardinale scopre l'acqua calda perchè come dice Antonio dipollina su repubblica d'ieri ( 27\5\2008 : << (...)
Insomma, se proprio è un problema, la Chiesa sarebbe dovuta scendere in campo da tempo, al massimo della potenza e schierando tutte le proprie divisioni. Il richiamo invece alla sola tv e al moltiplicarsi dei canali (in realtà atteso come manna e segno di libertà in senso buono) rischia di indebolire il tutto: perfino l´avvio del discorso di Bagnasco, quello contro i modelli negativi che escono dal piccolo schermo e in programmi che di pornografico, a prima vista, non hanno nulla.(..) >> trovate l'intero articolo nell'archivio del sito  giornalistico http://stage7.presstoday.com/
Ecco che  l'appello   lanciato da  Bagnasco  mi puzza e mi sa  un po'  d'ipocrisia e falso moralismo  perchè  : 1) prima di fare le solite ( giuste o sbagliate , condivisibili o meno ) crociate non si guarda casa e pretende da loro prima di farla a gli altri un po' di morale soprattutto sulla pedofilia Il più orrendo dei crimini. L'ombra peggiore sulla Chiesa. I silenzi, il dolore, le reticenze. Le parole delle vittime. Due dati, tra gli altri, che si possono leggere in Viaggio nel silenzio di Vania Lucia Gaito (Edizioni Chiarelettere, 273 pagine, 13 euro): in Italia i casi noti di pedofilia clericale sono una cinquantina ma le segnalazioni molte di più. L'elenco dei sacerdoti condannati per pedofilia è disponibile. Nel libro vengono ricostruiti episodi e si fanno nomi e cognomi. Ma quel che si vuol capire è il perché. Partendo dall'educazione nei seminari. Ne viene fuori un quadro allarmante: la mancanza di uno sviluppo psico-sessuale normale può spiegare la tendenza alla pedofilia. Le diocesi americane, dopo lo scandalo che le ha investite, hanno chiuso
i seminari minori. In Italia continuano a essercene più di 100. E la testimonianza dell'ex sacerdote Alessandro Pasquinelli (che patteggia e sconta ingiustamente una condanna per pedofilia) accende i riflettori sul problema: "Ho l'impressione che nei seminari ci fosse una percentuale di omosessuali molto alta. È capitato anche a me di ricevere proposte". Oppure esponenti ecclesiastici che in barba al celibato hanno figli e mogli o rapporti sessuali . 2) Invece di preoccuparsi solo di televisione e digitale e non solo dove l'hard e l'erotismo sono in canali a pagamento o criptati o i quelli locali a notte tarda , non fa la stessa campagna su internet dove a differenza delle tv non si può scegliere il canale , e la pornografia ( o erotismo estremo ) spinta è dilagante ed è quasi imposta, spesso con furbizia e stratagemmi vari , ai navigatori e dove soprattutto non si fa come avviene in tv o nei giornali porno differenze fra le varie perversioni ed è bandita la pedofilia .


Ora Ora molti\e di voi leggendo tale post crederanno che

sia un bacchettone e simili invece sono come ho già dimostrato sempre in un  altro 
mio precedente post  un pornodipendente di 2 livello infatti al test del sito di psicolinea  risulta : <<
Un po’ ti capita, ma sicuramente molto fai tu stesso/a per entrare in contatto con la pornografia: è un mondo che ti incuriosisce e ti affascina, nel quale ti senti veramente libero/a di poter ‘ascoltare’ ed esprimere i tuoi istinti meno confessabili. In ogni caso la tua vita appare ancora sotto controllo e non sembra vi siano rischi gravi di compromissione dell'equilibrio affettivo e sessuale >> . Infatti ,  a causa  di questa mia  "sindrome"  ancora non acuta  mi  sono capitati  equivoci con utenti  splinder che hanno il blog  privato  .  Ecco un a chiaccherata recente  in una chat  con una utente splinder   ommetto  per  ragioni di privacy  ogni riferimento,indicandola solo con il generico Lei, alla persona in questione e l'url della chat  fuori da   splinder  in questione 






Io = il  tuo nik e la tua foto sensuale e arrapante , mi incuriosisce , cosi pure quei puntini di sospensione del tuo profilo ,  mandami l'autorizzazione ad entrare nel tuo blog


 Lei  = di cosa sei curioso? ieri ho già avuto problemi con qualche curioso un pò troppo arrapato  come dici tu. se non ti dispiace dovresti spiegarmi meglio la tua curiosità prima di farti entrare.
 

Io =  ho scambiato un semplice un semplice blog privato  un blog erotico . E sto cercando di sconfiggere  la mia pornodipendenza concentrandomi sull'erotismo
Lei = immagino che la tua eroticodipendenza ed i tuoi interessi a riguardo io possa considerarli un tuo problema e non mio;) me lo permetti ? Le foto che ho adoperato non sono neanche erotiche.
Se sei un estimatore della materia penso tu lo sappia e lo abbia appurato quando sei passato.ti ringrazio della tua presenza.
Ma per ora scusami.;) non desidero essere circondata da studiosi di anatomia femminile e connessi. ciao.;)


Io = certo . Ma sappi  che   , lo  ripeto ancora  , NON SONO SOLO QUELLO  come  puoi vedere dal mio blog  .  Ok fa niente pazienza , mi sarebbe piaciuto visti i tuoi interessi che hai lasciato nei profilo , scambiarci pareri , sui libri , musica e quant'altro . ma se non vuoi pazienza . spero cmq di ritrovarti o come utente  visto che ti ho mandato  l'invito  o  come commentatrice  nel mio blog .
con amicizia
Lei = per ora vorrei starmene tranquilla.con i miei nuovi amici.tranquilli anche loro;) ti ringrazio dell'invito; )hai un bel blog e anche molti interessi;)
mi complimento con te.ciao.

 IO = ciao spero  se lo vorrai  ( altrimenti pazienza  è stato belo conoscerti  )  di poterci rincontrare e di leggere , quando lo vorrai , ,sul tuo  se  mi autorizzi   a leggere  i tuoi post   o sul mio  se accetti il mio invito o se  commenti  . Faccio presente    che  era già  successa una cosa simile con una mia utente poi ci siamo chiariti , lei mi ha mandato l'invito ,di solo lettura - cioè impossibilità di scrivere e commentare sul suo blog -- dei suoi post

Lei =  grazie della tua compresione.

Senza titolo 579

  VE LO RICORDATE IL FILM RACCONTI ROMANI ?  :-)


Image Hosted by ImageShack.usImage Hosted by ImageShack.us

 

Senza titolo 578




-Nazim  Hikmet-


Il raggio è riempito di miele
i tuoi occhi son pieni di sole.
I tuoi occhi, mia rosa, saranno cenere
domani, e il miele continuerà
a riempire altri raggi.


Non mi fermo a rimpiangere i giorni passati
- salvo una certa notte d’estate –
e anche l’ultima luce dei miei occhi azzurri
ti annuncerà lieti giorni futuri.


Un giorno, madre natura dirà: “Mia creatura
hai già riso, hai già pianto abbastanza”.
E di nuovo, immensa
sconfinata, ricomincerà
la vita, senza occhi, senza parola, senza
pensiero...


27/05/08

ci sono cose che


«Ci sono cose così grossolane che bisognerebbe vergognarsi anche solo di pensarle. Ma ci sono momenti in cui bisogna vergognarsi di non dirle. Per esempio: se fosse successo che un rumeno ubriaco passando col rosso travolgesse un giovane ultrà laziale dei Parioli (o ultrà d’altro) e la sua ragazza?».

Adriano Sofri, Il Foglio, 25 maggio