Visualizzazione post con etichetta social. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta social. Mostra tutti i post

4.4.20

coerenza o incoerenza ? viaggio dalla pancia alla razionalità

Prima di  raccontare   le  mie  figuracce  dovute  ,che  nell'effetto della  quarantena ( o  gravi  notizie ma non è  questo il  caso in questione  )   s'accentuano  ,  e  del   mio modo  di pensare  : ‹‹ Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.››  rispondo   oltre  che   a me  stesso      che    non  è   questione  di 

coerenza/co·e·rèn·za/sostantivo femminile1.
Intima connessione e interdipendenza di parti; part., in botanica e fisica, coesione.
2.
Costanza logica o affettiva nel pensiero e nelle azioni.
o  di
 incoerenza
/in·co·e·rèn·za/sostantivo femminile1.
Mancanza di coesione tra le particelle che compongono un corpo o una sostanza.
2.
FIG.
Mancanza di coerenza sul terreno logico o morale; affermazione o comportamento incoerente.
ma   del fatto che  io   che cerco  di fare   a tratti  ci si riesce  a  tratti no , una  vita  da mediano    o per    dirla  sempre  in musica      cerco un   centro  di  gravità permanente  , ecco  il perchè    nel   titolo   ho usato  lì'espressione  viaggio ,  

non per fare l'egoista o il campanilista o passare per un che non ha pietà . ma perchè..... scelgono sempre a noi sardi ed non ad altre zone d'italia per queste cose ?

I feretri delle vittime del nord Italia potrebbero arrivare nei forni crematori sardi di Cagliari, Sassari e Olbia del gruppo Altair.



GALLURAOGGI.IT


Forni crematori del nord al collasso, pronti a trasferire i feretri a Sassari e Olbia
I feretri delle vittime del nord Italia potrebbero arrivare nei forni crematori sardi di Cagliari, Sassari e Olbia del gruppo Altair.
Commenti

ma  poi in un barlume  di  lucidità  e  ragionandone insieme  ai miei  vecchi mi  sono  accorto    che    come  mi ha  commentato   sul  gruppo fb la voce  dei   sardi l'utente  Sandro Pazzona   << A volte si parla di pancia ...l'importante è capirlo e rientrare di testa >>  Infatti    ho  pubblicato tale rettifica
avevo scritto il precedente post [ https://bit.ly/2yzQsXH ] di pancia ed accecato dall'ira dall'irrazionalità visto che la sardegna viene trattata male dallo stato italiano vedi : poligoni nato , super carceri per coloro che sono al 41bis , passaggio dall'analogico al digitale , ecc . Per poi scoprire che ( vedere foto sotto , ripreda dal commento di @Gerolamo Bandu al quel post su un gruppo ) . Quindi ben vengano se serve. Infatti come già dissi bisogna aver paura dei vivi non dei morti




 al Post imbarazzante  a  limite  dl  cinismo   come certi commenti  che   ho suscitato con il mio contagioso  post  di pancia.


2.4.20

A VOLTE NON C'è BISOGNO DI PULIRE IL PROPRIO SPAZIO SOCIAL SI PULISCE DA SOLO


non serve eliminare i narcisi ,i nerd , i morti che camminano , morti viventi , e coloro che ti chiedono il contatto per farsi i .... i tuoi e non ti dicono niente di loro , ecc si cancellano da soli appena , come è successo a me su facebook , con ****** diu cui ho accettatoi il contatto ma non c'era nessun post suo o condiviso o video ed ecco che dopo che gli ho chiesto in privato :<< Benvenuta. Spero di leggere anche qualche tuo pensiero o condivisione. Non solo tue foto>> essa mi ha rimosso dai contatti
Infatti  ha  ragione   , quest'articolo  ( da  cui ho tratto la  foto sopra )  di https://www.culturedigitali.org    ed questa  immagine

L'immagine può contenere: 1 persona, il seguente testo "2017: Quando ritrovi una foto di tua nonna 2097: 2097: Quando ritrovi una foto di tua nonna"

 presa  da questo canale    di telegram 
 👅 @ErosAndFunny 🐽
@SexAndRelax 👄
Selected by @DiamondsWorld 💎

13.3.20

certe donne non le capisco II [ reprise e chiarimenti al fraintendimento contenuto nel precedente post ]

  di  cosa  stiamo parlando 
Delle polemiche dovute alla cattiva interpretazione di un autocritica , ambigua al mio maschio alfa ( morto di figa o maschio allupato , ecc ) in questo mio precedente post :https://bit.ly/3cShauj
 di cui riporto un altra foto  

Ora va bene il post è un po' ambiguo  ed come tutti gli scritti ( no solo miei ) poco chiari può dare addito a diverse interpretazioni . Ma qui si esagera .
Risultato immagini per fraintendimento
 Ecco una discussione su tale post  post avuta sul gruppo facebook naufraghi di splinder nei giorni scorsi  :

***** . Flavio Burroni [ il moderatore  del   gruppo  ]  potresti per cortesia far togliere questo pezzo?

  • Giuseppe Scano cara ******perché questa censura


    ***** Giuseppe Scano, perché è un articolo orribile. Non so di chi sia, ma è un pezzo che avvalora certe tesi sullo stupro. E se l'intenzione fosse stato un pezzo ironico, non è riuscito molto bene.






  • Giuseppe Scano ****** è mio . Nessuna ironia ho solo descritto i miei dubbi ed incomprensioni dopo una esperienza se leggi l'articolo . E lungi da me d'invitare o incitare allo stupro  ed  al femminicidio


    *****Giuseppe Scano, quella è la scusa che molti uomini usano. Che se una donna si mostra, si merita quel che le accade. State attenti alle parole che hanno un peso. Ci sono processi basati sui vestiti che indossava la vittima. Scandalosi processi.

    Giuseppe Scano ***** vero ma non e il mio caso .



    Giuseppe Scano **** nessuna ironia ma autocritica se leggi bene contro certi miei comportamenti da maschio alfa. Pensi che non riesco a vedere film erotici o hard che trattino o che hanno scene di stupri o violenze femminili . E quando ho visto , incuriosito da u documentario su RAI storia sulle conquiste delle donne in Italia , il film documentario : "Processo per stupro", RAI, 1979 [ https://bit.ly/2Q8r7K2 ] o , il capitolo dell'episodio l della violenza de la storia di Elsa Morante , l'opera teatrale di franca rame in cui raccontata la sua esperienza . mi viene la nausea e piango otre a non ...... ci siamo capiti 

  • ***** Quando lei scrive "ma poi non lamentatevi se.." non mi pare un'autocritica .Ho scritto quel che penso del pensiero e delle parole contenute nel post. Chiudo qui.


    Giuseppe Scano ****** certo la frase contenuta nel post in questione [ che ho modificato ] 
  •  è, ambigua  ma  va contestualizzata Cmq ok libera di pensarla come crede . Se l'amministratore del gruppo lo ritiene opportuno . Può rimuovere questo post ambiguo


Quindi  prima  d'invitare i  moderatori   ma  anche  gli altri utenti  alla  censura    \  rimozione    ed  giudicare  un post   solo negativamente    contestualizzatelo Risultato immagini per fraintendimento

  (  magari    ,  soprattutto  a chi  non mi conosce o mi conosce  da poco     ed  solo  sui  social  o  per  polemiche  scritti  , atteggiamenti  ,   da mina  vagante   \  in libertà e  senza  filtri   della mediazione  e  della razionalità    leggetevi  (   chi lo  avesse    letto  lo rilegga  visto  che l'ho modificato    e  riscritto in maniera   meno  ambigua   )   trovate  l'url   in cima   \  all'inizio di questo post

10.3.20

certe donne non le capisco proprio


in sottofondo
Roberto Vecchioni - Voglio una donna



È vero che le donne ha tutto il diritto e la libera scelta di vestirsi come gli pare e di mostrare ed esibire il proprio corpo o  di mettere   selfie  o   altre  foto   sexy     tipo queste  prese  da  suo account  istangram






  su  fb o istangram  oppure  (     anche  se  il discorso è  un po' tantino  diverso  ed  delicato visto che  le  donne  , ovviamente non tutte  ,  hanno paura   a  negare  questo  perverso desiderio  del partner   visto che    )  mettere  video  dei loro Squirting [  1 2  ]  o  rapporti   sessuali con il  partner . 
Ma  poi   non lamentatevi  se   il nostro mai   morto  ( io  fra  alti e  bassi  ,  ed    questo è uno dei bassi ,         ci  combatto  quotidianamente  )  maschio alfa  o i maschio allupato     che   è in noi    si  scatena  con volgarità o  battute  sconce    

 giustamente   mi ha  subito dopo   giustamente  (  anche  se   la  credevo   visto i suoi profili fb ed  instangram  ,  più alla mano  ed  più  ironica o comprensiva  visto che è una donna  di mondo  )  rimosso   e  bloccato : <<  Non ho bisogno né dei tuoi messaggi, né dei tuoi suggerimenti. Sei un coglione >>


N.b
la  foto     da  me     commenta   con la  battuta   da  mandrillo arrapato  non c'è più  perchè  era  una storia  di  fb  ed esse  durano 24  ore





 IO E foto della parte di davanti non la metti


Lei Che idiota


IO E dai un po' di ironia


 Lei  Ma quale ironia?


 IO Era una battuta idiota per la foto  ti chiedo    scusa  . I porno dipendenti come noi non sono abituati all'eros esplicito   ed faticano a differenziarlo dalla pornografia e  dalla volgarità  . Alla prossima seduta dal mio analista gli parlerò anche della mia reazione da maschio allupato e .... A questa tua foto sensuale ed erotica Scusa ancora per l'invito spinto a chiederti di mostrare in foto anche l'altra parte del tuo corpo

  avete  si ragione  ma   un  d' d'aiuto  a  combattere   ed  estirpare    il nostro maschio alfa  no  ?  


21.2.20

Revenge porn , chat polizia e licenziamento del datore di lavoro : se una donna è vittima due volte. la vicenda di una dottoressa di Brescia





Non bastava l'umiliazione subita: il datore di lavoro di una 40enne di Brescia ha deciso cacciarla dall'azienda per danno d'immagine. Sottoponendola a un doppio abuso. Ma non possiamo dimenticare che siamo tutti responsabili. Ricordate Tiziana Cantone?






Revenge pornImmaginate     una  donna   che     fidandosi  perchè   convinta  che  tutto   rimanesse  tra le quattro mura della  camera da letto, d’accordo che non sarebbe mai uscito da lì ,  ha   realizzato un video hot   erotico  con il compagno, marito, amante o chiunque sia.  Invece  le  cose    sono  invece   andate    come   accade     purtroppo spesso   viene inoltrato a centinaia di numeri di cellulare e finisce online.  Fin qui   niente  di   nuovo \  normale  (   OVVIAMENTE  SON SARCASTICO    non fraintendetemi   in quanto  considero il  fatto già   grave di per sè. Ma se quei video finiscono nelle chat di cui fanno parte poliziotti e carabinieri che non fermano la cosa, ma anzi, ci ridono su e alimentano la cosa, la faccenda diventa più preoccupante.  La sua diffusione è inarrestabile, come qualsiasi contenuto gettato in Rete. Infatti  La vergogna, 
umiliazione e la rabbia sono  ancora   più indescrivibili. Sopratutto  quando   : 1)  esso circola  e  viene  diffuso   da   coloro   dovrebbero   tutelarti       come  le  forze  dell'ordine  .  .2)    o  quando   dopo aver sporto denuncia il vostro datore di lavoro vi licenzi. Sì, avete capito bene. Per «danno d’immagine». La sua. Sembra una beffa, ed è quello che è realmente accaduto a una donna bresciana.

[....] 

TELFONATE

Qualche giorno dopo l’inizio dell’indagine, la donna, già vittima di revenge porn, ha subito un altro abuso: è stata licenziata da uno degli studi per i quali lavorava. Il licenziamento sarebbe scattato per un danno di immagine e il datore di lavoro ha spiegato di aver ricevuto chiamate da uomini che volevano un appuntamento con la professionista «senza far riferimento alla problematica da affrontare e senza lasciare recapito telefonico».

IL REVENG PORN È REATO SOLO DAL 2019

Risultato immagini per revenge pornIl reveng porn, diffusione illecita di immagini o di video sessualmente espliciti, in Italia è reato da luglio 2019, grazie all’articolo 10 della legge numero 69. Un delitto introdotto per contrastare legalmente la moda di diffondere foto e video hard realizzate con il consenso dell’interessato e diffuse senza nessuna autorizzazione, ledendo privacyreputazione dignità della vittima. Il termine revenge porn è nato alla fine degli Anni 90 negli Stati Uniti, dove un sito omonimo già allora pubblicava materiali intimi con lo scopo dichiarato di consentire «vendetta» («revenge») a chi si ritenesse offeso o vilipeso dal comportamento altrui. Di solito chi usa il revenge porn come arma è un ex offeso per un tradimento o semplicemente arrabbiato. Un fenomeno grave e per fortuna da pochi mesi punibile, ma di ancora più grave in questa storia c’è un passaggio ulteriore: il licenziamento della donna offesa.

ABBIAMO GIÀ DIMENTICATO TIZIANA CANTONE?

Come è possibile che un datore di lavoro anziché capire la delicata posizione della dipendente decida di tagliarla fuori per danno di immagine? Come può sentirsi una donna violata per mano di una persona di cui si fidava, esposta alla pubblica gogna con viso e corpo esposti, e poi persino licenziata, quindi vittima due volte? Ci siamo dimenticati di Tiziana Cantone, la 30enne che si tolse la vita per smettere di dover sopportare l’umiliazione continua di un video hard finito sulle chat WhatsApp di tutta Italia? Ci siamo dimenticati di quanto sia pericoloso vivere un oltraggio del genere ed essere derise e chiamate troie senza che a tutto questo venga messa la parola «fine»? Tiziana Cantone la parola «fine» purtroppo ha scelto di scriverla da sola. Ma a nessun’altra donna e nessun altro uomo deve ricapitare. E tutti noi siamo responsabili. [  o aggiungo    per quanto voi vi crediate assolti\siete per sempre coinvolti. ] Datori di lavoro e non solo.


1.9.19

Salvini ha portato molto come esempio per dare di stupido o farlocco all’avversario politico. Ma .....



.... autori e lettori fedeli insorgono: non si spara sul fumetto .
Leggendo questa  vignetta  di Silvia Ziche  mi  chiedo ma  a che punto siamo ridotti se anche un giornale di centro destra

Nessuna descrizione della foto disponibile.


 il foglio , di cui riporto l'articolo sotto è cosi critico e sprezzante verso tali interventi  di  politici ignoranti  ed  retrogradi  quelli  che un tempo si chiamavano vecchi tromboni 


                                da  https://www.ilfoglio.it/cultura/   del 30\8\2019

Ben detto, Topolino


È più forte di loro. Proprio non ce la fanno a liberarsi del tic. Quello che, quando c'è da parodiare o sbeffeggiare l'avversario politico, ti porta a citare Topolino. E con lui altri celebri personaggi della Disney (su tutti Pippo e Paperino, ma c'è stato un'epoca in cui andava piuttosto bene anche la Banda Bassotti). Il tic, lo ha ben spiegato David Allegranti sul Foglio [ prime righe libere il resto dell' articolo a pagamento ] , nasce dal fatto che “un pezzo di classe dirigente, politica e intellettuale, piuttosto consistente a dire il vero, è convinto che Topolino sia una scemenza, una roba da ragazzini che non hanno voglia di studiare”. Niente di più falso. 
Non solo perché il settimanale Topolino, che lo scorso aprile ha compiuto 70 anni, rappresenta un pezzo di storia, cultura e letteratura del nostro paese. Non solo perché molto spesso sulle pagine di quella che viene considerata come una “lettura da incolti”, sono state romanzate grandi opere letterarie come la Divina Commedia, Don Chisciotte, L'isola del tesoro (giusto per citarne alcune). Ma anche perché, a ben vedere, il personaggio di Topolino rappresenta il prototipo del “sapiente”. Grande risolutore di problemi, con un intuito che molti dei nostri politici, almeno stando agli episodi recenti, non sembrano avere.
Ma nell'epoca dell'ipersemplificazione, del rutto libero, nel messaggio che deve necessariamente parlare alla pancia dei cittadini, titillare i loro istinti belluini, tutto questo non pare aver alcun valore. Così, daje a Topolino. L'ultimo in ordine di tempo è stato Matteo Salvini che descrivendo il governo nascente, frutto dell'accordo Pd-M5s, lo ha definito il governo di “Pippo e Topolino”. Immediata la reazione di Francesco Artibani, sceneggiatore del settimanale, che su Twitter ha commentato: “Matteo, alla fine quello che conta è che mercoledì prossimo Topolino sarà ancora al proprio posto. Tu no. E questo è tutto quello che c'è da sapere”.




Schierati con lui altre due storiche firme del settimanale: Roberto Gagnor e Tito Faraci.


Se ho capito bene, @matteosalvini ha di nuovo citato “il governo di Pippo e Topolino”. Ma come dice @Artibani1, Topolino c’è sempre, ogni mercoledì, e lui no. ;-)




Amici, non è citando i singoli capolavori (chissà poi perché, sempre del passato) che si “difende” Topolino. Perché ci sono state anche storie bruttine, brutte, mediocri...
Come è logico, data la quantità.

L’importante è l’enorme valore culturale e artistico nell’insieme.


Insomma l'opposizione Disney è viva e, per fortuna, lotta insieme a noi. Nella speranza che, come dice Faraci, il mondo (politico e non solo) si accorga dell'“enorme valore culturale e artistico” di Topolino e, magari, contribuisca a elevare un po' il livello del dibattito pubblico.