Visualizzazione post con etichetta e poi sui lamnentano del populismo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta e poi sui lamnentano del populismo. Mostra tutti i post

29/09/17

il potere puo' insultare noi o farci penare e fregarcene se invece lo fa un cittadino viene denunciato I carabinieri hanno segnalato una 42enne ed una 66enne berresi. Il reato è vilipendio alle istituzioni: le frasi sulla pagina “Sei di Berra se...”

  
cazz boh . in italia si viene puniti se dici il vero . Come  è successo a queste  due  donne  di Ferrara dhttp://lanuovaferrara.gelocal.it/ferrara/cronaca/2017/09/29/

Insulti su Facebook, denunciate due donne

I carabinieri hanno segnalato una 42enne ed una 66enne berresi. Il reato è vilipendio alle istituzioni: le frasi sulla pagina “Sei di Berra se...”




BERRA. Il primo post di una 42enne di Berra nella pagina “Sei di Berra se...” recitava testualmente così: «Volete sapere l’ultima dai dirimpettai di via...?! Oggi pomeriggio avevano quella che sembrava una carabina (immagino caricata a salve perché faceva solo uno scoppio ma nulla più) e hanno mirato a mia nonna urlandole “Mani in alto o ti uccido, sono un killer” e cose simili... Se fosse solo un gioco non lo so, ma la prossima volta li filmo col cellulare e scatta la denuncia, che sarà ovviamente inascoltata visto che le autorità del nostro paese non fanno nulla...». Il commento di una compaesana 66enne è stato: «Hai pienamente ragione ma purtroppo le autorità se ne fregano di tutto sono abituati a prendere lo stipendio senza meritarlo, se dovessero essere pagati per il merito farebbero la fame se non cambia il sistema non ci resta che rassegnarci».

Tutto questo è accaduto sabato nella pagina Facebook che conta oltre 700 membri. Ovvio che tali commenti non siano passati inosservati, neppure alle forze dell’ordine locali, che mercoledì (27 settembre) hanno denunciato le due donne in stato di libertà per il reato “oltraggio a un corpo politico amministrativo o giudiziario e vilipendio alle istituzioni”.

Ogni giorno siamo sempre più abituati a leggere sui social commenti pesanti (e spesso fuori luogo) se non addirittura offese. Tutto questo nonostante sia noto come tali commenti siano puniti dalla legge con ammende o, come in questo caso, con denunce. In questa situazione, la cosa curiosa è che dal riferimento del primo post della 42enne poi siano arrivati diversi commenti andati fuori tema, fra questi la dura frase contro le istituzioni della 66enne berrese. I carabinieri della stazione locale hanno prima di tutto raccolto la segnalazione del presunto uso di un’arma, risolvendo la situazione. Poi sono passati alla denuncia delle due donne per i reati di oltraggio e vilipendio.

Insomma, se è vero che ci sono studi legali che vivono grazie alle denunce per frasi sui social, è altrettanto vero che questa denuncia dei carabinieri di Berra creano un importante precedente. E un monito ad usare la tastiera o il telefonino con più cautela. (d.b.)