Visualizzazione post con etichetta caccia alle streghe. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta caccia alle streghe. Mostra tutti i post

02/07/19

ecco a cosa porta il clima , ormai trentennale , d'odio dei salvinisti ora sovranisti Bolzano, 15enne denunciò stupro da parte di migranti: "Ho inventato tutto" La ragazzina dopo due mesi di indagini ha confessato: "Volevo attirare lʼattenzione del mio fidanzato"

lo so che  vi  sarete   rotti  le   .....   ( anche per me  è  cosi  )  ,  ci sono problemi  più importanti  e  si fa  il  gioco dei sovranisti e  dei salvinisti   che    lo fanno  per   nascondere \  far  passare  in secpndo piano   le cose  più  gravi :  la  corruzione del  csm , la magfia  che  riapre  i cantieri  , ecc,   dfi sentiure  a  parlare   di buonisti e  anti  buonisti    e   relativi problemi d'essi derivati  . Ma   gli insulti   sessisti    (  anche  da  donne  a  donne  )   rivolti  ad altre donne  che  dissentono     a  tale  campagna    mediatica     anti immigrati   ma  l'ennesima (  OVVIAMENTE  SENZA   SMINUIRE   E MINIMIZZARE     QUANDO ESSO AVVIENE    REALMENTE   AD  OPERA    D'IMMIGRATI  O  RICHIEDENTI ASILO  )    invenzione    di uno stupro   ad  opera  d'immigrati  


Bolzano, 15enne denunciò stupro da parte di migranti: "Ho inventato tutto"
La ragazzina dopo due mesi di indagini ha confessato: "Volevo attirare lʼattenzione del mio fidanzato"

Lo stupro di una minorenne a maggio lungo una ciclabile a Bolzano era in realtà una invenzione messa in scena dalla ragazza per attirare l'attenzione del suo fidanzato. Lo fa sapere la Procura, che in questi giorni ha concluso le indagini. Nel corso degli accertamenti la ragazza ha spontaneamente dichiarato al pm e alla psicologa che si è trattato di una bugia. La giovane aveva denunciato di essere stata violentata da due migranti.








"Le dichiarazioni della minorenne - prosegue la Procura di Bolzano - sono riscontrate dagli elementi acquisiti nel corso delle indagini preliminari, in particolare dall'esito degli accertamenti tecnici della polizia scientifica". Per tutelare la ragazza si è deciso anche di non convocare la rituale conferenza stampa. Il caso della presunta violenza sessuale ai danni di una ragazza minorenne lungo una ciclabile, nei pressi della confluenza del Talvera con l'Isarco, a maggio aveva suscitato grande clamore mediatico. Nel luogo del presunto stupro si era svolto anche un sit-in, organizzato da associazioni e dalla società civile. 
La giovane aveva descritto i suoi aguzzini come due senzatetto migranti e due persone furono fermate nelle ore successive alla denuncia. Fortunatamente le indagini degli inquirenti hanno impedito l'arresto di due innocenti.


è  grave    ed  pericoloso perchè

  • le ragazze    di quell'età  ,  ma non solo   ,  non si rendono conto   dei  problemi    oltre   che  quelli  fisici psicologici    e   del trauma     che  crea   . Ne  sono di esempi queste  storie  :  Mira Sorvino e  quella di   Angela
  • che   noi  italiani ( ed  italiane   )  abbiamo   dei problemi   se  arriviamo   a  minacciare   le  donne  specie  quelle  che dissentono     o agiscono   \  fanno   qualcosa     mentre  noi     ( ovviamente  senza  generalizzare  )     ci rifuggiamo  nella torre  d'avorio   . Infatti Secondo ai numeri registrati da Vox-Osservatorio italiano sui diritti le manifestazioni di odio contro le donne non si fermano neanche dinnanzi ai femminicidi, anzi la rilevazione mostra dei picchi proprio in corrispondenza con i delitti. L’8 giugno quando l’Agcom, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha approvato il regolamento per contrastare l’hate speech   ( ulteriori  news   in questo articolo del ilsole24    ultimo caso e  quella  Carola Rackete    

09/03/19

come sta diventando quest'italia negli ultimi 30 anni parte 2. I novax hanno schedato la famiglia di Fabio, il bambino immunodepresso: «Ora abbiamo paura»

  di cosa   stiamo parlando  \  Leggi anche

come sta diventando quest'italia da 30 anni ..... [ parte I ]
«Nessuna relazione tra vaccini e autismo». Lo studio su mezzo milione di bambini danesi
Cosa si inventeranno i no-vax dopo il nuovo studio che esclude definitivamente la correlazione vaccini e autismo?
La bufala di Bill Gates e le 30 mila bambine indiane usate come cavie per testare un vaccino

La vicenda, che abbiamo raccontato su Open, riguarda Fabio, 7 anni, immunodepresso dopo la leucemia. Il bambino non poteva andare a scuola perché alcuni suoi compagni non erano in regola con i vaccini. Ora la situazione si è risolta, ma non per i novax, che hanno pubblicato su Facebook nomi e cognomi dei genitori e dello zio, accusandoli di aver preso soldi per difendere i vaccini
Non c'è pace per Sara e Simone, i genitori del piccolo Fabio: la loro storia l'abbiamo raccontata qui su Open. Fabio ha sette anni e una leucemia (quasi) alle spalle. È immunodepresso e per molto tempo è stato costretto a saltare la scuola perché molti suoi compagni di classe non erano in regola con i vaccini. Ora la situazione si è risolta, ma non sul web, dove i novax hanno continuato a prendere di mira la famiglia. Prima con insulti e accuse. Ora con una vera e propria schedatura. «Siamo spaventati - dice Sara, la mamma di Fabio - abbiamo paura di tornare a scuola».



La schedatura è avvenuta sul gruppo Facebook "Genitori e bambini liberi e sani - Popolo Unico". L'avvocato della famiglia è riuscito a entrare e a fotografare i post più inquietanti. Ecco le immagini da cui abbiamo cancellato i nomi delle persone coinvolte: «La madre si chiama Sara A. - scrivono - Il padre Simone G. ed è un musicista di discreto successo. Lo zio si chiama Alessandro e ha lavorato nell'esercito». Accanto a ogni nome ci sono dei link che rimandano ai loro profili Facebook e un invito. «Fatevi un giro su bacheche e foto e fatevi la vostra opinione».




Un utente scrive: «Ho appena postato una foto del bel quadretto familiare. Fatelo tutti, facciamoli vergognare a 'sti pietosi. Strumentalizzare un figlio per trenta denari». Ma non è finita qua. Tra i link postati sul gruppo c'è una foto che ritrae Sara, Simone e Fabio in udienza dal Papa. Per i no vax, è la prova che mentono: hanno problemi a mandare il figlio a scuola e non si preoccupano «delle 6.000 persone in udienza dal papa?». Sara e Simone sono increduli e spaventati. Hanno paura di uscire di casa, perché temono che le minacce web possano trasformarsi in minacce fisiche, reali. La famiglia è tutelata da un avvocato che ha raccolto il materiale e denunciato gli autori dei post di minaccia.


  un  interessantissimo dibattito    fra   vaccinisti  e  anti  vaccinisti  che   dimostra    come    si possa  confrontarsi senza insultarsi  e   cadere  nell'odio  in  argomento cosi delicato  e  complesso   di non facile  gestione  nei  forum   e  nei media  


Tina Galante ha condiviso un post.
7 h
Chi non è passato per questo tipo di malattia non può capirne la tragedia, non può capire come le abitudini e le "libertà" degli altri ti limitino la vita e ti spingano verso la depressione e il desiderio di smettere di soffrire.
Questa vicenda è agghiacciante, e ci aiuta a capire cosa c'è di ben lontano dalla buona fede nelle campagne organizzate no vax

  • Tina Galante L'indifferenza uccide.
  • Valentina Marsico Ovviamente non sono d'accordo col comportamento di quelle persone che hanno pubblicato dati di genitori e bambino. Ma il discorso è molto più ampio e i punti di vista diversi. Uguale indifferenza e solitudine la prova chi ha perso figli o ha figli danneggiati a vita, con tanto di riconoscimento. Rispetto per ogni tipo di dolore ma la libertà di scelta è fondamentale soprattutto quando ad un obbligo si affianca un consenso informato da firmare. E il termine No vax generalizza. C'è chi semplicemente è per la libertà di scelta.
    • Tina Galante Valentina per carità, la libertà è fondamentale, ma quando è causa di dolore altrui può essere ancora ritenuta tale?
      Facciamo prima a dire che in fondo degli altri non ci importa granché, da entrambe le parti.
      Il dolore è dolore, la morte anche e non esiste dolore di serie A o dolore di serie B.

      Io, purtroppo pago per le scelte degli altri e lo sai.
      Io esisto e non sono un'invenzione delle lobby e dei poteri forti.
      1
    • Valentina Marsico Tina Galante mi spiace Tina ma vedo estremismi nel tuo discorso piuttosto che parole lucide. "Non importa del dolore degli altri" "le lobby farmaceutiche"...ripeto, i punti di vista anche in campo scientifico sono diversi. Io, come altri, abbiamo altri riferimenti. Poi se si vuol etichettare come "infami, egoisti, ignoranti..." e tutte le belle parole che ho sentito da un anno e mezzo...beh, fate pure. Io non ho rivolto parole di odio o incolpato nessuno delle conseguenze di scelte mie. Anche di fronte a chi ha abusato del proprio potere infischiandosene della legge. Restiamo umani a 360° e non solo quando la questione ci tocca da vicino. Ora devo andare che ho Luigi che sta male. E ti sembrerà strano, ma molta gente a questo punto mi avrebbe augurato ricoveri e quant'altro. Come vedi il marcio è ovunque.
      1
    • Tina Galante Valentina leggi bene, quando ho parlato di egoismo ho scritto "da entrambe le parti".
      Comunque lo cose bisogna provarle per capirle.
      È questa la profonda amarezza che provo.
      1
    • Tina Galante Valentina hai ragione, il marcio è ovunque, anche a me i free Vax hanno augurato di morire perché gli immunodepressi secondo loro sono esseri inutili.
      Insistono tanto che poi alla fine arrivi a pensare che abbiano ragione.
      Ovviamente non si augura il m
      ale a nessuno, figuriamoci ai bambini.
      Però ti dico che si firma per tutto, anche per una banale tac, e si possono avere reazioni avverse anche assaggiando qualcosa di commestibile.
      1
    • Valentina Marsico Tina Galante lo so bene. Ma per obbligo mai nulla, soprattutto quando c'è la possibilità di reazioni avverse anche serissime.
    • Valentina Marsico Tina Galante novax,freevax,provax... chiunque augura dolore,sventura o morte non merita neanche di essere menzionato. Purtroppo su fb si leggono cose raccapriccianti ed pure difficile affrontare temi così delicati. Da quando è uscita questa legge si sono lette e sentite delle mostruosità inaudite
lietissimo ed onorato d'avere Tina come amica e compagna di strada fin dalle origini di questo blog