Visualizzazione post con etichetta esperimenti sociali. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta esperimenti sociali. Mostra tutti i post

04/04/18

Le reazioni delle donne agli insulti sessisti [ESPERIMENTO SOCIALE di fanpage.it e altre storie

L'Italia è un Paese sessista.  Si lo è   Direttamente     come  lo  si evidenzia   nel   due    video sotto riportati    e  si trova   nei discorsi al bar, in spiaggia, in banca, all'interno degli ospedali e delle università. Lo è nelle piccole e nelle grandi città. Nessun luogo si salva dalla discriminazione della donna.  infatti 





Indirettamente  secondo questo articolo   di http://narrazionidifferenti.altervista.org/
Ma  le discriminazioni posso essere palesi, conclamate, forti. Oppure subdole, anche dette con il sorriso sulle labbra, quasi per gioco, come fosse uno scherzo. Ma quando si umilia un'altra persona non è mai "uno scherzo".
Si può essere sessisti con una battuta, una barzelletta, un comportamento. Anzi: sono spesso proprio le battute e le barzellette, che nascondendo la loro violenza dietro il muro dell'umorismo (presunto) fanno più male. Perché colpiscono, eccome se colpiscono, ma rispetto a una discriminazione palese si ha quasi timore a rispondere a una "battuta", a reagire, a manifestare il proprio fastidio e la propria contrarietà.
Con questo video  ----  dichiara  lo srtesso autore  ---  ho deciso di realizzare un esperimento sociale, filmando le reazioni di alcune donne a barzellette, stereotipi e battute inerenti il genere femminile; si tratta di parole, frasi e offese che ho preso da internet, dai commenti su Facebook o dai peggiori discorsi da bar.
Lo scopo del video è semplice, e secondo me efficace: mostrare alle persone che guarderanno il video quello di cui solitamente certi maschi non si interessano: le reazioni delle donne.
Soprattutto, con questo video, ho voluto provare a raccontare alcuni pezzi di vita delle donne, quei pezzi di vita che chi le deride, o scherza sulla loro "minore intelligenza" o semplicemente le chiama "cagne" o "santarelline" non capisce, o di cui ha deciso di non interessarsi. Con questo video, invece, sarà costretto a guardarle in viso, fra una barzelletta e un'offesa, vedendo le loro reazioni; e ascoltando - soprattutto - le loro opinioni.
Ho ideato, organizzato e realizzato questo video da una mia idea originale. Ma questo video non avrebbe mai visto la luce, o sicuramente sarebbe stato molto peggiore, senza la collaborazione di Andrea Esposito, Francesco Galgano e Peppe Pace, in ordine alfabetico. I miei tre colleghi hanno curato tutte le riprese, la fotografia e l'audio. Ma soprattutto è grazie a loro che molti spunti, domande, idee, modalità di approccio, sono state possibili. Con consigli, supporto e tante, tante fondamentali idee di realizzazione.


Archivio blog