Visualizzazione post con etichetta disperati erotici stop. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta disperati erotici stop. Mostra tutti i post

11/11/18

"Una donna mi ricatta via Facebook, chiedo scusa a tutti. La solitudine toglie dignità" Il messaggio di un uomo che racconta la disavventura sul social

Lucio Dalla - Disperato Erotico Stomp


Caro G.G ti capisco benissimo ci sono cascato,  anni fa   , ero  ada  poco    neppur e un anno  su  fb   anch'io , ma grazie ad amici \ che son riuscito a non pagare e a bloccarlo\a prima che facesse uteriori danni . Alcuni\e  l'hanno capito che non ero io ad inviare detterminate cose ed alcuni mi hanno aiutato e  sono  rimasti fra i mie contatti  . Altri ,pochi i diretti  , per  lo più erano contatti di contatti  ,   mi hanno tolto il contatto o bloccato  , impedendomi  di chiedergli il un eventuale  contatto    o minacciato denuncie . Quindi caro " collega hai fatto benissimo a denunciare ed a parlarne pubblicamente  visto l'alto numero di gente , alcuni   sposati o padri di famiglia     che   l'accettano  e  pagano in silenzio   e si trovano  in questa situazione.Non    non ti devi preoccupare  \   farti problemi perchè non siamo noi  a  doverci  vergognare  e  provare   vergna ma quelli \e che sono sfruttatori delle debolezze umane o ridono   ed  giudicano  quando  uno  c'è cascato  o  ha  dei problemi  se ricorrere  a ....   queste cose   illusorie  

  da  unionesarda  online   del  11\11\2018

"Una donna mi ricatta via Facebook, chiedo scusa a tutti. La solitudine toglie dignità"

Il messaggio di un uomo che racconta la disavventura sul social

foto pixabay

"La solitudine toglie dignità, adesso sono distrutto". A scrivere un messaggio diretto ai propri contatti su Facebook è G.G., un uomo che vive in provincia di Pavia e che è rimasto vittima di una truffa via web.Una donna, secondo quanto racconta, gli ha chiesto amicizia, "mi ha proposto di fare del sesso online e io stupidamente ho accettato". Lei, però, "ha registrato la videochiamata e ora mi sta ricattando" con un video hard "che viene postato sui social network e su YouTube", altrimenti, spiega, "bisogna pagare"."Io - aggiunge - non posso pagare oltre, perciò vi avviso che presto sarà diffuso un video a luci rosse su di me. Quel che ci succede è banale: un uomo solo davanti alla webcam, quel che vedevo io era una donna in atteggiamenti hard, io sono un uomo solo, chiedo comprensione da parte di chi vedrà il video. La solitudine toglie dignità, adesso sono distrutto ma ho deciso di raccontarvi questo perché spero nella vostra comprensione. Mi dispiace per ciò che vedrete (...). Ho toccato il fondo e mi mancava solo questa disgrazia, il mio futuro è cieco".

Archivio blog