xmlns: OG = 'http: //ogp.me/ns#' compagni di strada e di viaggio ex compagni di viaggio ( splinder )

29.11.20

come sopravvivere alle festività con il covid natale 2020 \2021 puntata 2 i riti

Inizialmente il tema di questa puntata doveva essere sui regali. Ma vista l'apocalisse elasticità dei cattolici più tradizionalisti /conservatori e i loro rappresentanti e accoliti politici modifiche temporanee sugli orari della funzione della messa della notte della vigilia di Natale meglio nota come messa di Mezzanotte.


Chi dice che il bambinello sia nato esattamente a mezzanotte? A mezzanotte di quale fuso orario? Perchè allora la messa di Natale non si celebra contemporaneamente in tutto il mondo in corrispondenza della mezzanotte di Betlemme? Si sta facendo tanto casino sul nulla, strumentalizzando

politicamente    una decisione che aveva tutti altri scopi. Proprio questioni di lana caprina. questa   sollevata  da  quei  cattolici da due lire o pseudo tali che commentano contro Boccia, dimostrano che è da un po' che non praticano in chiesa. La frase del min. può essere infelice, ma sono decenni che in molte chiese, vuoi per esigenze di sacerdoti o fedeli anziani, la messa solenne della mezzanotte viene celebrata alle 20 o alle 21, senza che nessuno si sia scandalizzato o sia stato scomunicato. Come per la messa della domenica celebrata il sabato. dura far capire alle persone, anzi ad un certo tipo di persone, che l'importante in questo momento è la salute, evitare di finire in ospedale intubati e mal ridotti secondo l'età.. A tanti sembra che se non si festeggia il Natale come sempre il senso della festa non esista.. Il Natale si è trasformata in una festa consumistica e non un festa religiosa.. Il Santo Bambino Gesù sa benissimo cosa ci succeda e Lui non ama le feste ma la fede nel Signore.. Il Natale lo dobbiamo sentire dentro di noi e fuori dal letto di un ospedale.. Se si da retta alla gente non ne usciremo mai da questa pandemia.. Ci si sacrifica oggi per un domani più sereno . 

Gesù nacque tra gli ultimi giorni di settembre e i primi di ottobre ma non c'è un giorno esatto scritto si capisce solo il periodo dalla bibbia, il 25 dicembre era una festa pagana. Il solstizio d' inverno. I pagani che adoravano Mitra celebravano il Dio sole perché secondo loro quel giorno raffigurava la nascita del sole.Ecco le origini pagane del natale. Il Natale si è sovvraposto alla festività pagana perché è Cristo che sorge come veniva rappresentato dal Dio sole che il giorno del solstizio iniziava ad aumentare le ore di luce. Ecco perché fu scelto il 25 dicembre come data convenzionale fortemente rappresentativa. Infatti, il sincretismo della religione ha fagocitato tutte le feste pagane adattandole al proprio culto .Naturalmente il problema della mezzanotte è solo per quel 90% o più che va a messa solo la sera di Natale, per poi tutto il resto dell'anno sputare cattiverie e perfino esultare alla morte di bambini in mezzo al mare, poiché per loro il problema è la ripetitività del gesto e non l'essenza. Infatti Chi dice che il bambinello sia nato esattamente a mezzanotte? A mezzanotte di quale fuso orario? Perchè allora la messa di Natale non si celebra contemporaneamente in tutto il mondo in corrispondenza della mezzanotte di Betlemme? Si sta facendo tanto casino sul nulla, strumentalizzando politicamente una decisione che aveva tutti altri scopi. Proprio questioni di lana caprina. Gesù ,  secondo me  , nasce tutte le volte che una motovedetta italiana o ONG salva un barcone naufragato, che un bambino nasce, che un'ambulanza arriva in tempo, che una volante della polizia blocca un aggressione, una violenza un criminale e lo uccidiamo tutte le volte che spariamo commenti malvagi, tutte le volte che prevalichiamo il prossimo o che facciamo del male e tutto questo avviene a qualsiasi ora del giorno ! È x questo che non voglio più a che fare con questi cattolici "fai da te"... Natale è dentro di noi, chi pretende di dare un orario a Gesù non è un cattolico.  Sempre e solo vacuità, apparenze... e la sostanza dov'è ?    Ma se anche il Papa da un po' di anni dice messa alle 9,30 o alla 10 !!!!
Ha cominciato Benedetto XVI ....ma cosa dite, l'importante è celebrarla non l'orario !!!!Perché,  la messa debba essere alle 24,00 ? È solo una tradizione. Un buon cristiano  dovrebbe   felice di rinunciare ad una tradizione anche solo col dubbio che possa essere utile a salvare anche una sola vota umana. È un bigotto, non un buon cristiano. Questi " convertiti" dell' ultima ora o opportunisti  , pensano di sapere tutto e spiegare tutto a tutti. Ma credete davvero che al Padre Eterno importi l' orario della messa di Natale ? Quello che conta e' la fede con la quale si partecipa alla messa, fosse anche in streaming.  Infatti si Stanno stracciandosi le vesti proprio quelli che della vera essenza del Natale conoscono solo le uvette e i canditi del panettone! Inoltre I teologi lo sanno che Gesù non ha mai fatto sapere la data di nascita sono coloro che non approfondiscono e vogliono parlare che hanno qualcosa da dire. Fanno veramente pena 


28.11.20

si può scrivere un articolo sula morte di una donna parlando del marito e del suocero ? il caso di veronica Stile

leggo  su uno  dei tanti   account    dei miei contatti    questo post  di  

Ihaveavoice

Organizzazione no-profit
Una community per dare voce alle Donne.


 Veronica Stile è morta ieri di Covid a soli 33 anni.




Ne dà la triste notizia il giornale locale, Telenova, pubblicando su Facebook un articolo con una sola parola che riguarda strettamente lei (avvocata), poi una frase per glorificare le sue doti tanto apprezzate nella femmina italica, quali: “donna gentile, moglie innamorata e mamma premurosa”, e poi
nei 3/4 del testo successivo, è tutta una celebrazione del marito di lei “brillante giovane imprenditore... le sue pizzerie... ex calciatore... il suo centro sportivo” addirittura celebrano il padre di lui, cioè il suocero della donna spirata.  Insomma, il pater familias ritrova il suo posto d'onore, mentre la donna sparisce nell'ombra dell'uomo.
Neppure la morte di questa donna non è abbastanza per renderla protagonista della notizia, il marito è sempre più importante di lei.
Questa è la considerazione che si ha delle donne per troppe persone in Italia: un essere che esiste in funzione del marito.
Questo è uno dei tanti aspetti subdoli del maschilismo italiano, talmente radicato da far scomparire le donne, non sono dalle riunioni aziendali, dalle conferenze, dai ruoli importanti... Le fa scomparire anche dai loro stessi annunci mortuari.
Non sono femminista   ma mi chiedo A che scopo parlare tanto del marito, non è proprio comprensibile.  Va bene   che  noi   Uomini   siamo diversi dalle donne  . E ciascuno ha  una  sua storia  . Infatti quando   storie   ,  belle o brutte  ,  che    riguardano le  donne   lo si dovrebbe fare  nella   sua  singolarità   non infarcendola  ,  a meno che non sia necessario  , cioè    avranno  vissuto ( morti in questo caso  )  la storia  in due  .  Non sono  come ha  definito   un  commento  sula mia bacheca  
+++++++
Tante,Tante,Tante,Tante pippe mentali...
  • Mi piace
  • Rispondi
  • 20 h
  • caro ++++++ Non sono pippe Immagina d'invertire i ruoli cioè si racconta di un fatto bello o brutto in cui è protagonista un uomo e poi lo si fa passare in secondo piano con un elogio o non di una donna. Non Credo sia piacevole per  noi  uomini  
    • Mi piace
    • Rispondi
    • 18 h
    • Modificato
  •  Penso che mi rimbalzerebbe.... sai cosa cazzo me ne fregherebbe di un articolo dell'ultimo degli idioti su un giornale di merda di fronte alla morte di un mio caro... scrivessero cio' che vogliono... tanto per me non esistono.

Infatti a prescindere che sia lui, anche se avessero parlato non so della sorella famosa, per dire... Ma che c' entra con la sua morte!?! Ma che articolo è ?! anch'io   ho pensato   come   

Miriam Supermafalda Bisceglia
Sembra quasi un editoriale di redazione.. Quei finiti articoli per pubblicizzare un prodotto.. In questo caso il marito e la sua azienda.. 


Se  questo è  giornalismo, ovviamente  senza  generalizzare  e  fare  di tutta  un erba  un fascio , (  vedere  al lato )    ci sono anche  giornalisti   che  s'indignano   è che  pur   parlando   di lui  , due righe  ,  non sono  arrivati  a  tale    vergogna . Ma  se  ancora    si  continua    o  ci  sono   giornali  anzi reti  televisive   che   si  comportano in tale maniera  siamo messi male  o i  tempi cambiano in peggio   visto   che una delle prime cose che ti  ci  hanno    
insegnato   nelle  scuole   e  credo   che  lo  insegnino   anche   in quelle  di  giornalismo     è  quello  di evitare di scrivere tutto ciò che non è strettamente pertinente alla notizia da dare . Deontologicamente errato ed umanamente ed eticamente vergognoso.. oramai sembra che sia tornato di moda ( o forse non era mai passato) l’ipocrita valorizzazione della “ femmina italica”   cosa purtroppo   da  cui nessuna  testa  è  esclusa   perchè  la  ritroviamo   su  tutti i giornali  . Ma   in quest'articolo   volta nei fatti a relegarla sempre e comunque a un ruolo subalterno . Strano che  l'ordine   dei  giornalisti regionale  o nazionale  non  intervenga  . C'è ancora  molta  strada  da  fare   se  alcuni uomini   dicono   : <<  polemiche da quattro soldi >> o quando, vedere   discussione  avuta   con un mio contatto  su  Facebook ,   tu replichi   e lu  continua   a  sminuire    ed arrampicarsi sugli specchi  





  • non sono polemiche da 4 soldi caro ****. Immagina d'invertire i ruoli cioè si racconta di un fatto bello o brutto in cui è protagonista un uomo e poi lo si fa passare in secondo piano con un elogio o non di sua moglie e sua suocera Non Credo sia piacevole
    1
    • Mi piace
    • Rispondi
    • 1 h
  •  ma in secondo piano dove?
    Donna, avvocato, ecc. sposata con un noto imprenditore locale.
    Davvero uno sfregio!
    • Mi piace
    • Rispondi
    • 1 h
  • ***** la vita e l'attivitàdel marito e del suocero cosa cìentrano con lei la sua vicenda ?
    1
    • Mi piace
    • Rispondi
    • 1 h
  • ******
    Se è in un quotidiano locale, ad esempio, aiutano ad identificare meglio la persona.Che non credo si vergognasse del marito…
  •   come dice     ,  intervenuta  nella discussione   un altra mia   amica 


caro *****  due righe due per raccontare chi era Veronica e come è morta, tutto il resto dell'articolo per dire quanto sono fighi il marito e il suocero. Lei, in fondo, era solo un corollario della splendida vita degli altri due, in compenso però era donna gentile, moglie innamorata, madre premurosa. Se per te è tutto a posto va bene cosi, dico solo che di strada da fare ce n'è ancora troppa.[... ] sicuramente la stampa locale voleva far capire chi fosse, ma io dubito e in ogni caso mi sembra veramente fuori luogo il panegirico nei confronti del marito e del suocero, dai. Varrebbe, è chiaro, anche se fosse stato il contrario.


non so che  altro  aggiungere  a quanto detto  . alla prossima