Visualizzazione post con etichetta peluches. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta peluches. Mostra tutti i post

25/09/18

Carabiniere dà fuoco ai peluche della figlia e la chiude nella casa che brucia: una vendetta dopo la separazione

Semre peggio  .  Mi viene  da chiedermi scusate  il mio sfogo  qualunquista lanciato come un messaggio in bottiglia  sui  social  a  commenti    di questo articolo   trovato non ricordo se  con    newsrepubblic  o squid    aggregatori  di news   per  smartphone     ma   non trovo altre parole  .
Tale  fatto mi  ha  lasciato sgomento   \  basito   oltre che  senza parole e triste  . A  dirlo  è un  ex  teppista  e  bullo  ,  che usava  la cvendetta per  reagire  ai torti subiti  . Ma  poi grazie  a brutte  esperienze  (  ne  ne  parlo perchè non m  va  di riaprire  vecchie ferite  ed  un passto  che voglio  archiviare  \ strappare pagina  )   ed  ad aiuti    letterari   e  cinematografici (    il  conte  di montecristo  ed in parte  V  per  vendetta   ) sono riuscito  ad  uscirne  in tempo   ed  a lottare  per  non caderci  e non farmi prendere   la mano    farmi trascinare   e  chissàmagari arrivcare a gesti  simili o quasi   come questo . In quanto  si essa  ti da'  piacere    e soddisfazioni ma  sonom soddisfazioni effimere  e  frustranti  che  alla  fine  generano circoli viziosi,  sensi di colpa  (  vedere  post  precedenti oppure  qui   se non volete  perdere  tempo  a cercarlo )   ed rimpianti ed  rimorsi ed  ti  fanno soo stare male  .


ma le nostre forze armate come ... gli addestrano i loro esponenti ? ed i servizi sociali che fanno dormono e s'intascano scaldando sedie i soldi ?




Non riusciva ad accettare la separazione dalla moglie e si è vendicato sulla figlia piccola. Dando fuoco a tutti i peluches che aveva in casa. Ma non è stata l'unica follia dell'uomo, un carabiniere di Brescia. In pieno incendio, infatti, ha chiuso casa e impedito l'uscita alla stessa figlia ed altri parenti che sono stati salvati dai vigili del fuoco.
È accaduto nella notte a Passirano, in provincia di Brescia. È stato lo stesso militare a chiamare i soccorsi in evidente stato di agitazione. L'appartamento è stato dichiarato inagibile.




Ora    essendo tale afrticolo  troppo  sintetico ,  peggio di  un lancio d'agenzia     ho  cercato  con goolge   ulteriori news el'articolo almeno fra quelli più completi che ho trovato è questo di https://infodifesa.it/


CARABINIERE DÀ FUOCO AI PELUCHE DELLA FIGLIA E LA CHIUDE NELLA CASA CHE BRUCIA: UNA VENDETTA DOPO LA SEPARAZIONE




Non riusciva ad accettare la separazione dalla moglie e si è vendicato sulla figlia piccola. Dando fuoco a tutti i peluches che aveva in casa. Ma non è stata l’unica follia dell’uomo, un carabiniere di Brescia. In pieno incendio, infatti, ha chiuso casa e impedito l’uscita alla stessa figlia ed altri parenti che sono stati salvati dai vigili del fuoco.
Le fiamme sono in breve tempo divampate diffondendosi per tutta l’abitazione, mentre il padre di famiglia si limitava ad osservare il suo operato.L’incendio ha continuato sempre più a propagarsi, mentre l’uomo è uscito tranquillamente dall’appartamento, senza avere un minimo rimorso. Tutt’altro. Una volta fuori, questi avrebbe addirittura chiuso in casa la figlioletta ed alcuni parenti, spezzando inoltre la chiave nella serratura per impedire qualsiasi accesso dall’esterno, e condannandoli così al rogo. Ad un tratto, deve essere tornato in sè, rendendosi conto di cosa avesse fatto. È stato proprio lui a chiamare i vigili del fuoco, in preda ad una forte agitazione.








L’intervento degli operatori è stato tempestivo. Sopraggiunti sul luogo segnalato, dove si trovava ancora l’uomo in stato di choc, hanno provveduto ad estinguere le fiamme ed a trarre in salvo le persone intrappolate nella casa. Fortunatamente, se si tralascia il grande spavento, non ci sono state gravi conseguenze per nessuno.
Sul posto, naturalmente, sono arrivate anche le forze dell’ordine. L’uomo, dichiaratosi colpevole, è stato arrestato e condotto in caserma, per essere ascoltato. Si tratta di un carabiniere forestale, da poco separato dalla moglie. Sarebbe proprio questa la causa scatenante del raptus di follia che lo ha portato ad appiccare l’incendio. Il militare non avrebbe infatti accettato la fine del matrimonio. Il rancore e la forte gelosia nei confronti dell’ormai ex moglie lo avrebbero convinto a commettere una strage familiare, coinvolgendo la stessa figlia minorenne.
Non si sa ancora se la donna si trovasse all’interno dell’abitazione data alle fiamme: tutti i coinvolti, ad ogni modo, sono salvi.
I vigili del fuoco hanno dichiarato l’appartamento inagibile, mentre i carabinieri hanno aperto un’indagine finalizzata a chiarire le dinamiche di tutta la vicenda. Si cerca di capire, inoltre, se il carabiniere abbia già mostrato in passato comportamenti lesivi o pericolosi.