Visualizzazione post con etichetta manganelli. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta manganelli. Mostra tutti i post

22/08/12

Taglio stipendio per il capo della polizia: da 55.000 euro al mese a soli 24.000. E lui fa ricorso!!!

io sono schifato  e  commentando rischierei di scendere  nel volgare  e nell'insulto  . Dico  solo questo ma  non gli  basta   quello che prendono  ? di  c.. ti lamenti  .  perchè   provi a prendere   la stessa  cifra  di  chi ( poliziotto ,  carabiniere  , vigile , ecc  )    si fa  un mazzo e rischia  , vedi il caso dell'agente  investito in barbagia   da  uno che  non  si  è  fermatro  ad  un posto di  blocco  .  Visto che   tu devi solo scaldare  una sedia  .
 a  voi ulteriori   commenti  . 
 


Tempi di tagli in Italia, ma non proprio per tutti. Il decreto del presidente del Consiglio Mario Monti, quello con cui è stato fissato per legge che chi lavora per l'amministrazione pubblica non possa guadagnare di più del primo presidente della Corte di Cassazione (294mila euro l’anno), non è stato digerito da tutti. A guidare la fila dei ribelli ci sarebbeAntonio Manganelli: il capo della polizia, il manager pubblico più pagato d’Italia, avrebbe infatti presentato ricorso contro quel decreto che, di fatto, gli dimezza lo stipendio che oggi lo vede percepire qualcosa come 621mila euro all'anno.
La polemica del capo della polizia sulla notevole decurtazione della sua busta paga è solo la prima ufficiale, e non è da escludere che possa essere presto seguita da altre. La lista degli amministratori pubblici scontenti per questo nuovo (e improvviso) taglio, infatti, risulta essere molto lunga.