19/06/19

opinioni maschili sul calcio femminile e l'italia ai mondiali : quella educata e signorile di ( Massimo Fini ) rozza e sessista ( Camillo Langone )


Da  tempo   non seguo più molto  il calcio  né  in TV né sui media per ultras  , corruzione  , fanatismo dei genitori nel calcio giovanile   ,  ecc  .preferendone  uno sognato  \ idealizzato  .  Ma il tenace silenzio , migliore  risposta  farneticazioni   come  quella  che leggete  sotto  , da parte  delle  giocatrici  della nazionale femminile  ,   e le  risposte    degli amatori  e non solo   d'esso   veri  sportivi     . mi stanno facendo  cambiare idea   facendomi vedere il lato positivo .    
Capisco  ed  in  parte   non biasimo   il No   di noi uomini  ed in parte  di donne  (   vedere questi articoli    \  interventi   de  il  foglio    1 2 3  uno  dei giornalacci  della destra   nostrana    )   anche  se  dettato  da preconcetti  culturali.   come   questa  risposta ,su Oggi  della scorsa settimana   in cui  nella  rubrica  le  domande  d'oggi      ci  si chiedeva  : Il  calcio Femminile  e  un o sport    da  donne   ?   di Massimo fini   autore  di  "Storia reazionaria del calcio" (Marsilio Editori)


Valeria Palumbo    Giornalista presso RCS Mediagroup





 <<  [...] un Massimo Fini  >> - come fa notare anche IFQ in questo articolo -  << sempre in guerra con le donne. Su Il Giornale si discute se il calcio sia uno sport da donne. La risposta del “no” è sconvolgente, e tra le altre cose consiglia alle donne uno sport più gentile come la pallavolo (da qui si capisce che il tipo non conosce affatto quello sport che di “gentile” ha ben poco). Sconvolgente anche perché ripropone lo stereotipo del maschio violento più adatto allo scontro fisico e alla guerra, e quello della femmina gentile e addetta alla cura. Sessismo alla massima potenza.>>Ma   educato  e   non volgare    e  non rozzo   maniera   rozza  e  misogina    come quella   di  : 1)  Camillo Langone     sul  foglio  .  IL   cui intervento  ,   concordo   con    questo post della bella pagina  Facebook  Libere Sinergie ,    fa rimanere   (  proprio come me  )   :  <<  Senza parole. Rimaniamo senza parole di fronte a questo intervento pubblicato su Il Foglio. Riportiamo di seguito il testo, per non contribuire al clickbaiting >>


Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina? E allora perché voi maschi guardate il campionato di calcio femminile?

Bucate il pallone alle giocatrici di calcio
Un momento di Corea del sud-Norvegia al Mondiale di calcio femminile (foto LaPresse)

Che poi, oltre a disgustare Cristo, mancate di rispetto verso voi stessi. Io non avevo bisogno di Cecchi Paone per immaginare che molte calciatrici non avessero l’uomo in cima ai loro desideri. E quelle invece di nervi ben protesi, che certo esistono, brameranno giovanotti atletici, mica voialtri tifosi da birra e da divano... Non state sostenendo un gioco innocente, cari amici. In Francia non si stanno giocando i mondiali di calcio femminile bensì i mondiali del livellamento sessuale. Senza lo strapotere dell’ideologia gender non si spiega il successo di questi campionati che prescrivono alle ragazze di tutto il mondo modelli contronaturali di forza, aggressività e ambizione capaci di distruggere la più delicata femminilità. “Dietro alla nuova visione prometeica c’è il segno del diavolo”, dice il cardinale Sarah. State attenti, tifosi maschi, il pallone rosa è una tentazione, un’esca: invece di gonfiarlo, bucatelo
                               [Camillo Langone]



2 ) quello di Cristian Panarari. che ammicca al maschilista di turno e insulta le calciatrici tornando alla visione del culo. Gli indichi la luna e lui vede il dito, evidentemente.


Martedì sera io e il mio compagno guardavamo la partita Italia–Brasile e lui non riusciva a capire il perché di tanto astio nei confronti di queste bravissime giocatrici. Alla fine ha concluso che l’unica nota positiva è il fatto che probabilmente, nel caso in cui l’Italia vinca i mondiali, non ci sarà tutto quello strombazzare di clacson e atteggiamenti testosteronici per le strade della città.



La questione è semplice: c’è chi pensa che le atlete abbiano invaso un contesto maschile e che i maschi siano gli unici a poter praticare questo sport. Ma basta che le giocatrici mostrino la loro forza, il loro coraggio, e crolla tutto il castello di chi costruisce potere su una bugia.
Io auguro alle giocatrici di vincere, faccio il tifo per loro e spero che mantengano la stessa visibilità e che ottengano la meritata posizione che gli spetta nel contesto sportivo italiano. Quando ci abitueremo a vedere, ad esempio, partite di serie A di squadre al femminile ? Lasciamo , come   suggerisce  un mio amico e utente  Facebook  , perdere gli uomini di Neanderthals e i loro commenti sessisti,segno evidente del loro cervello rudimentale non ancora evoluto, e guardiamo invece i complimenti delle persone a delle atlete e sportive quali sono le ragazze della nazionale di calcio femminile
mi piace concludere con questa bella stupenda poesia di Anna Martinenghi e l'immagine di Victoria Semykina

LUCE DI GIUGNO


Nessuna descrizione della foto disponibile.

Luce di giugno
di lune sciolte
nei cortili
di ombre sui muri
a pelle 
sui panni stesi
bagli sul mare
finestre spalancate
fino a notte
Luce di giugno
a far rabbia
al muto risplendere
delle stelle
a fiotti
casca
da azzurri
incontenibili
pioggia trasparente
riversata a terra
È bellissimo
essere pesci
che si fanno
la doccia
nella brezza
della prima estate


@.marti2019


Immagine di Victoria Semykina











Nessun commento: