09/06/19

Un motivo in più per chiederci ma che ci stiamo a fare nella UE o se n'esce o si riforma IL CURIOSO CASO DEL PECORINO ANTICOLESTEROLO prodotto in sardegna e riconosciuto da studi scientifci ma non dalle norme della Ue

Cercando approfondimenti all'articolo riportato  sotto  preso dalla nuova sardegna del  9\6\20019  ho trovato qualcosa   su  https://www.livefiuggi.com/il-curioso-caso-del-pecorino-anticolesterolo/

l pecorino è buono e sano, tuttavia va mangiato come un formaggio. Questo significa che bisogna stare attenti al grasso, al colesterolo…non è particolarmente indicato per i cardiopatici o per chi deve stare attento alla linea.
Diciamo che, nonostante la genuità, l’ottimo sapore e il piacere che reca ai palati di coloro che lo apprezzano, non si può consumare come frutta e verdura, tanto per dire.
arriva-cladis-il-primo-pecorino-anticolesterolo
Questa è una certezza. Eppure, tempo fa sono rimasta colpita da una notizia letta distrattamente sul web: esisterebbe un pecorino che fa bene alla salute e addirittura contribuirebbe ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue. Pare si chiami Cladis e ha lo stesso sapore del formaggio tradizionale di pecora, la differenza è che risulta ricco di acido linoleico coniugato (Cla), un acido che contribuisce a proteggere l’organismo dalle malattie cardiovascolari.Il particolare formaggio è stato ottenuto mediante latte di pecore nutrite con uno speciale mangime ricco di semi di lino e pare sia stato sperimentato per diversi mesi e passato al vaglio dei ricercatori. Fautori di tale prodigio: il Dipartimento di Scienze biomediche dell’università di Cagliari, l’Asl 8, l’ospedale Brotzu e l’università di Pisa insieme all'azienda casearia Argiolas.   [...  continua  sull'url   citato   ] 




Nessun commento: